Sampdoria, Ferrero nei guai con la giustizia: sequestrati beni a Roma

Ancora guai giudiziari per Massimo Ferrero, lo spumeggiante presidente della Sampdoria è indagato a Roma per evasione fiscale. Secondo quanto riferisce Eurosport la Procura di Roma ha disposto il sequestro di beni e immobili per oltre un milione e 200 mila euro. Già nei mesi scorsi era circolata la notizia di un'indagine a carico di Ferrero, i suoi legali però avevano smentito. Il patron blucerchiato era accusato di aver evaso l'Ires per oltre un milione di euro, secondo gli inquirenti in questi anni avrebbe continuato ad evadere il fisco, da cui il nuovo filone di indagine.

Ma i problemi con la legge non finiscono qui, contro di lui c'è anche una causa dei condomini del palazzo ai Parioli in cui vive per illegittima ristrutturazione. Secondo il pm Louella Santini Ferrero avrebbe demolito dei tramezzi, sostituito la pavimentazione e abbattuto una cabina sauna, ignorando il divieto di proseguire i lavori imposto dal Municipio di Roma del 2011. La sentenza di questa causa è attesa per il prossimo 18 novembre, l'avvocato di Ferrero Vittorio Pisa ha dichiarato a Repubblica che il suo assistito non ha commesso alcun abuso edilizio e si dice confidente in un chiarimento della sua posizione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail