Guillermo Rodriguez perde la testa: preso per il collo il guardalinee


Quante giornate di squalifica si beccherà Guillermo Rodriguez? Se lo chiedono in queste ore i tifosi dell'Independiente: durante l'acceso derby contro il Boca Juniors, il difensore uruguayano del team di Avellaneda ha perso completamente la testa, prendendo per il collo il guardalinee Diego Romero. Mancavano tre minuti alla fine del match quando è successo l'episodio, subito immortalato dagli obiettivi dei fotografi presenti: espulso dall'arbitro Lunati su segnalazione del giudice di linea (per aver mimato il segno dei soldi come a dare del venduto al direttore di gara), lo stopper 24enne ha esagerato nelle proteste.

Gli animi erano comunque surriscaldati, anche per l'agonismo esasperato e per qualche decisione dell'arbitro oggetto di vibranti lamentele (un gol-non gol non segnalato per incompleto superamento della linea da parte del pallone, almeno secondo le valutazioni della terna). Quindi il fattaccio, anche se Romero a fine gara ha ammesso che il giocatore ha subito chiesto scusa all'aggredito nel tunnel degli spogliatoi.

Ora la palla passa ad Horacio Elizondo, l'ex fischietto internazionale che riceverà il rapporto di Lunati, quindi al Tribunale dell'AFA, la Federazione Argentina. Per Rodriguez si prospetta uno stop più o meno lungo, a sua discolpa il j'accuse al triplice fischio e il pronto pentimento. Ma rimane l'atto deprecabile, non giustificato dalla trance agonistica. E' calcio argentino, signori: ci piace anche per questo!

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: