Anticipi di B: Salernitana e Mantova corsare

Dopo quattro giornate è ancora presto per fare bilanci e azzardarsi in pronostici, fatto sta che Salernitana e Mantova hanno iniziato nel modo giusto e saranno sicuramente due protagoniste del campionato cadetto. Lo dice l'attuale classifica, campani primi e lombardi secondi ma con una partita da recuperare, lo dice l'impianto di gioco costruito da Castori a Salerno e da Brucato a Mantova, lo dice il nome degli attaccanti, Fava e Di Napoli all'Arechi, Corona e Godeas al Martelli. Negli anticipi di ieri sera entrambe sono state corsare: la Salernitana ha vinto a Modena 0-1, mentre il Mantova ha espugnato il Tenni di Treviso battendo con due reti a zero il Cittadella.

Al Braglia è andato in scena un testa-coda atipico, con i gialli di casa ancora fermi a zero punti in classifica e gli ospiti in vetta con sette; la Salernitana deve rinunciare a tre pedine fondamentali come Peccarisi (squalificato), Soligo (infortunatosi nel pre-partita) e Di Napoli (anche lui leggermente acciaccato), i sostituti Ambrogioni, Barrionuevo e Turienzo si sono calati bene nella parte. Il match, poi, si è deciso grazie al solito Pinna, portiere validissimo, al rigore procurato e realizzato da Fava e all'arbitro Mazzoleni, che sul finire di primo tempo ha espulso Cardone e Bruno, entrambi del Modena, per proteste. In 11 contro 9 grande generosità di Pinardi e soci, che sfiorano il pari fino alla fine non riuscendo però a superare il già citato Pinna.

A Treviso il Cittadella cercava il primo gol in questo campionato, invano. Anche ieri i veneti ci hanno provato in tutti modi prendendo due legni e impegnando Handanovic in più di una circostanza, ma alla fine ha prevalso il cinismo dei virgiliani. Nel primo tempo i padroni di casa hanno controllato il match pur faticando ad arrivare alle conclusioni: solo un paio di punizioni di Rossi e Bonvissuto hanno avuto la fortuna di finire sul taccuino dei cronisti. Nella ripresa la generosità del Cittadella è punita da un gol di Godeas; poco più tardi Tarana si procura un rigore che Caridi trasforma con freddezza. Gli ultimi assalti degli uomini di Foscarini trovano pronto un super-Handanovic, il Mantova espugna Treviso 0-2.

  • shares
  • Mail