Roma-Reggina 3-0: Vittoria scaccia-crisi per i giallorossi contro una spenta Reggina


Le ultime deludenti prestazioni avevano fatto suonare il campanello d'allarme a Trigoria e un punteggio rotondo per tirare su morale e classifica serviva come il pane alla squadra di Spalletti. Dopo l'affermazione del Catania sull'Atalanta nel tardo pomeriggio, arriva in serata anche la prima vittoria ufficiale per la Roma 2008/09. L'avversario, la Reggina di Orlandi, ha pensato quasi sempre a difendersi cercando di racimolare il classico punticino ma ha mostrato preoccupanti limiti in attacco. (Foto - Video)

Non si è visto ancora il famigerato e avvolgente gioco spallettiano ma almeno la convinzione e la giusta foga agonistica, con le quali i capitolini hanno affrontato la Reggina, fanno ben sperare i tifosi romanisti. Le note positive prendono i nomi di Alberto Aquilani e Jérémy Menez. Il primo è apparso in crescita siglando un goal da cineteca e prendendo per mano il centrocampo della Roma.

Il secondo sta cominciando ad ingranare la marcia giusta togliendosi pian piano di dosso la timidezza delle prime partite. Parlare bene di Panucci è ormai superfluo, questo "ragazzino" continua a fare impressione per la facilità con cui riesce sempre a trovarsi in zona goal e per la sicurezza con cui gioca in fase difensiva.

Ed è proprio il 35enne ligure a sbloccare la partita all'ultimo minuto del primo tempo. Prima del vantaggio ci sarebbe poco da segnalare, la Roma è si è buttata in avanti volenterosamente ma il blocco psicologico della "crisetta" si è fatto sentire. La Reggina ha provato a respingere affannosamente gli attacchi romanisti ignorando spesso le sortite offensive e lasciando isolato il povero Corradi. Nel secondo tempo la perla di Aquilani metteva al sicuro il risultato tramortendo definitivamente la Reggina. Più tardi, verso la fine, entravano Totti e Perrotta; quest'ultimo siglava il 3-0 che fa rifiatare tutto l'ambiente giallorosso dopo giorni di preoccupazioni.

Il Tabellino
ROMA-REGGINA 3-0
(primo tempo 1-0)
MARCATORI: Panucci al 46' p.t.; Aquilani al 6', Perrotta al 48' s.t..
ROMA (4-2-3-1): Doni; Loria, Cassetti, Panucci, Riise; Brighi, De Rossi, Taddei, Aquilani (dal 42' s.t. Cicinho), Menez (dal 24' s.t. Perrotta); Vucinic (dal 32' s.t. Totti). (Artur, Mexes, Montella, Okaka). All.: Spalletti.
REGGINA (4-4-1-1): Campagnolo, Lanzaro, Valdez, Cirillo, Costa, Vigiani (dal 17' s.t. Ceravolo), Barreto, Carmona, Barillà (dal 38' s.t. Hallfredsson), Di Gennaro, Corradi. (Puggioni, Alvarez, Santos, Tognozzi, Brienza). All.: Orlandi
ARBITRO: Gervasoni
NOTE: spettatori 30mila circa; ammoniti Valdez e Lanzaro per gioco scorretto; angoli 9-3 per la Roma. Recupero: 2' p.t. 3's.t.


Le foto di Roma-Reggina
Le foto di Roma-Reggina

Le foto di Roma-Reggina
Le foto di Roma-Reggina
Le foto di Roma-Reggina
Le foto di Roma-Reggina
Le foto di Roma-Reggina
Le foto di Roma-Reggina
Le foto di Roma-Reggina
Le foto di Roma-Reggina
Le foto di Roma-Reggina
Le foto di Roma-Reggina
Le foto di Roma-Reggina
Le foto di Roma-Reggina
Le foto di Roma-Reggina
Le foto di Roma-Reggina
Le foto di Roma-Reggina
Le foto di Roma-Reggina
  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: