Reggina - Milan 1-2: Ancelotti prende fiato anche in trasferta con Pato e Borriello


I rossoneri a Reggio Calabria trovano la prima vittoria in trasferta. Dopo lo sfavillante 4 a 1 casalingo di domenica che li aveva rilanciati e risollevati dalla partenza "horribilis" di questo campionato ecco altri tre punti pesanti che danno ulteriore morale alla squadra in attesa del Derby con l'Inter, ormai davvero dietro l'angolo. Pato e Borriello, i due mattatori del Granillo, si erano già messi in mostra contro la Lazio e si confermano andando in gol entrambi dando ragione ad Ancelotti che li aveva scelti come titolari. (Foto - Video)

Mentre Ronaldinho e Shevchenko si accomodano inizialmente in panchina, il primo ci resterà per tutti i 90 minuti di gioco, l'attacco giovane del Milan deve lottare contro una Reggina disposta a prendere qualche rischio con la difesa a tre pur di non sfigurare in una gara tanto attesa. In realtà il centrocampo a 5 disposto da Orlandi ha compiti più di contenimento che offensivi, così Corradi e il più arretrato Brienza si ritrovano sostanzialmente soli contro la difesa disposta dai rossoneri con Favalli e Zambrotta esterni e Bonera - Kaladze al centro.

Il primo tempo è avaro d'occasioni per il Milan, Kakà funge come al solito da faro del gioco, soprattutto vista l'assenza di Andrea Pirlo, ma non c'è spazio fra le linee e il brasiliano non punge. Il gol che arriva è il frutto di una punizione di Seedorf che trova Borriello al centro dell'area. Il colpo di testa in avvitamento è indirizzato con forza dove Campagnolo non può arrivare.

Brienza, che si era già messo in evidenza prima del vantaggio rossonero, sale in cattedra e confeziona due ottimi assist per Corradi fermato in affanno prima da Abbiati poi da Bonera. La reazione della Reggina c'è e porta frutti al quarto d'ora della ripresa quando Borriello ha appena rimediato un infortunio muscolare che lo costringerà ad uscire.

La palla inattiva che arriva nei dintorni dell'area piccola è mal controllata da Kaladze, Corradi è il più veloce ad approfittarne e porta i padroni di casa sul pari. Il Milan non ci sta e attacca andando a caccia della vittoria: Kakà non è al meglio e dimostra di soffrire il doppio impegno ravvicinato dopo il rientro, ma è comunque in grado di servire il cross che consente a Pato di punire ancora Campagnolo riportando i rossoneri in vantaggio.

Il nuovo svantaggio toglie le residue energie alla Reggina che, nonostante l'impegno, non riesce più a rendersi pericolosa, anzi si espone al contropiede del Milan che sciupa con Seedorf (largo il suo sinistro ad incrociare) la possibilità di agguantare il 3 a 1. La vittoria arriva ugualmente, ora manca una grande prestazione nel Derby per far tornare i rossoneri definitivamente "in corsa" per l'obiettivo primario di questa stagione: la conquista dello Scudetto.

La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2


La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2

La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2
La Galleria Fotografica di Reggina - Milan 1-2

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: