Blatter: spunta presunta mazzetta da 100 milioni

Joseph Blatter ancora nel mirino: il presidente Fifa, già sospeso e al centro di una vera e propria bufera giudiziaria in Svizzera, sarà ascoltato tra il 16 e il 18 dicembre dal Comitato etico. Dovrà rispondere dell’accusa di aver pagato tanti anni fa due milioni di franchi svizzeri a Michel Platini, attuale presidente Uefa, per un prestazione di lavoro sulla quale le autorità vogliono vederci chiaro.

Ora, però, Blatter sarebbe finito anche nel mirino dell’FBI: secondo quanto rivela la ‘BBC’, infatti, sarebbe venuta fuori una presunta mazzetta elargita al suo predecessore sullo scranno della Fifa, Joao Havelange. Si tratterebbe di una mega tangente pagata dalla Isl, una società svizzera che opera nell’ambito del marketing, per assicurarsi i diritti TV e appunto di marketing per gli anni ’90.

Oltre a Blatter, secondo la BBC, sarebbero coinvolti anche l’ex presidente Fifa Havelange e l’ex numero uno della federcalcio brasiliana, Ricardo Teixeira. Insomma, un’altra brutta notizia per il presidente Fifa, che sta uscendo di scena nel peggiore dei modi: in attesa delle nuove elezioni indette per l’inizio del 2016, Blatter rischia infatti la radiazione a vita.

Blatter

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail