Insulta avversario di colore: 10 turni a un 14enne

Episodio di razzismo nel calcio giovanile: è accaduto in Umbria, durante la partita tra Cascia e Arrone, valida per il campionato regionale categoria Giovanissimi. Un calciatore dell’Arrone è stato squalificato per ben 10 turni in seguito alle offese rivolte nei confronti di un avversario di colore.

La partita è terminata con il punteggio di 1-1 e il direttore di gara ha compilato un dettagliato referto tramite il quale il giudice sportivo è arrivato alla pesante decisione nei confronti del calciatore militante nella squadra della Valnerina ternana. Il fischietto ha udito gli insulti razzisti e dopo aver espulso il 14enne dell’Arrone, a fine partita ha inviato tutta la documentazione al giudice sportivo locale. Data la gravità dell’episodio, è stata decisa una pena esemplare con 10 giornate di squalifica.

Razzismo giovanissimi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail