Giudice Sportivo: Mancini squalificato un turno, 2 giornate a Matri

Alla vigilia del 23° turno di Serie A il giudice sportivo ha emesso le proprie sentenze in merito alle decisioni arbitrali dell’ultima giornata, conclusasi ieri sera con il derby di Milano. Come si legge nel comunicato ufficiale di Tosel, Roberto Mancini sarà costretto a seguire la prossima gara casalinga contro il Chievo dalla tribuna. Il tecnico nerazzurro, espulso nei minuti finali del derby è stato sanzionato anche con un’ammenda di 5 mila euro per un epiteto ingiurioso all’indirizzo del quarto uomo e per il dito medio mostrato ai tifosi del Milan tornando nel tunnel di San Siro.

Oltre al turno di squalifica comminato al tecnico dell’Inter, il giudice sportivo ha inflitto due giornate all’attaccante della Lazio, Alessandro Matri, per "aver rivolto ad un assistente un'espressione ingiuriosa". L’episodio fa riferimento al minuto 40 del secondo tempo di Udinese-Lazio. Una giornata di squalifica anche per il difensore brasiliano dei friulani, Danilo, uscito dal campo per doppio giallo. Osserveranno un turno di stop anche i calciatori che, diffidati, hanno ricevuto un cartellino giallo nel corso delle gare della 22.a giornata di Serie A. Si tratta di Buchel (Empoli), Cataldi e Milinkovic-Savic (Lazio), Costa e Roncaglia (Fiorentina), Gastaldello (Bologna), Hysaj e Allan (Napoli), Fernando e Silvestre (Sampdoria), e Wague (Udinese).

Multe per le società Juventus e Bologna: i bianconeri pagheranno 15mila euro per cori rappresentanti discriminazione razziale; ai rossoblu 3mila euro di multa per lancio di fumogeni.

Mancini espulso

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO