Fiorentina, caso Sepe: "La mia avventura finisce qui"

Luigi Sepe si sfoga duramente contro la Fiorentina: dopo essere stato lasciato ancora una volta in panchina ieri sera in Europa League contro il Tottenham, l’estremo difensore si dice amaramente pentito di aver scelto Firenze. Protagonista lo scorso anno con l’Empoli, Sepe è rientrato al Napoli, club che ne detiene il cartellino, per poi ripartire alla volta di Firenze: la scelta non è stata facile, poiché, come ammette proprio il diretto interessato, la famiglia e il suo agente non erano propriamente convinti della destinazione.

Sepe ha voluto fortemente la Fiorentina, consapevole che a Napoli con Reina davanti non avrebbe giocato e che magari in Toscana si sarebbe ritagliato il proprio spazio. Paulo Sousa, invece, continua a preferirgli Tatarusanu, anche in coppa, ragion per cui ora il portiere di scorta non intravvede spazi per lui all’orizzonte. Nonostante manchino ancora tre mesi alla scadenza del contratto, dunque, Sepe ha deciso di sfogarsi pubblicamente su Instagram parlando senza mezzi termini di “avventura alla Fiorentina moralmente conclusa”. Ecco il testo integrale:

"Oggi mi sento di scrivere, devo chiedere scusa ad alcune persone, devo chiedere scusa a due persone. Una è mia moglie perché quest’estate quando mi diceva “pensaci bene a ciò che fai, a dove andare, è una scelta tua, io ti sono vicino e secondo me faresti bene a stare qui a Napoli a provare un anno e vedere come va” e un’altra scusa la devo al mio procuratore con il quale quest’estate ho combattuto per fare in modo che facessi un altro anno lontano dalla mia città. Ora a distanza di sei mesi mi sento di chiedergli scusa, di dirgli che avevano ragione loro e che a sbagliare sono stato io. Oggi finisce la mia avventura alla Fiorentina, non contrattuale perché ci sono altri tre mesi - conclude - , ma morale!".

Luigi Sepe

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO