Gianni Infantino è il nuovo presidente della Fifa

Gianni Infantino è stato eletto nuovo presidente della Fifa. L'ex segretario dell'Uefa si è imposto sullo sceicco del Bahrein, Salman Al-Khalifa, il favorito della vigilia.

Decisiva la seconda votazione dopo la prima nella quale Infantino non è riuscito a raggiungere i 2/3 dei votanti. In base al regolamento, dalla seconda tornata, al vincitore sarebbe bastato il 50% più uno dei consensi per vincere le elezioni e Infantino ha centrato l'obiettivo con 115 voti, nove in più del quorum previsto a 104. Al Khalifa si è fermato a 88. Staccati gli altri due candidati, il principe giordano Alì Bin Al Hussein e il francese Champagne, quest'ultimo non votato al secondo scrutinio.

Voglio essere il presidente di tutte e 209 le Federazioni e insieme a loro rinnovare la Fifa e costruire una nuova era. Ho incontrato tantissime persone che meritano che la Fifa si altamente rappresentata. La rinnoveremoe dobbiamo esserne orgogliosi

gianni-infantino-presidente-fifa.jpg

Volto noto agli appassionati di calcio in quanto cerimoniere dei vari sorteggi di Champions ed Europa League, Infantino succede alla presidenza a Sepp Blatter, dimessosi lo scorso giugno in seguito allo scandalo corruzione che si è abbattuto sul massimo organismo mondiale con una serie di arresti scaturiti da un'indagine FBI.

Inizialmente sospeso per 90 giorni, Blatter è stato a sua volta squalificato per sei anni per un caso di corruzione in cui è stato coinvolto, con conseguente stessa squalifica, anche Michael Platini, ex presidente Fifa e successore in pectore dello stesso Blatter.

Per Infantino, dunque, un'eredità pesante anche se far peggio del suo precedessore è davvero impresa ardua...

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 31 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO