Nicola Higuain: "Arbitraggio di Torino-Juve fa pensare male"

Nicola Higuain rinfocola le polemiche della domenica calcistica. Il fratello del ‘Pipita’, centravanti del Napoli, non ha ancora mandato giù l’arbitraggio di Rizzoli durante Torino-Juventus e dopo un tweet al veleno, ci ha messo il carico dalle frequenze di Radio CRC:

“Rizzoli? Non credo che una squadra forte come la Juventus abbia bisogno di tanti aiuti in un momento così importante della partita. Il pareggio di Lopez è evidente - dice il fratello di Gonzalo Higuain - , il guardalinee era perfettamente in linea e sul 2-2 e con un uomo in meno non so come finisce il match. Mi fa pensare un po’ male, ma Dio guarda tutto e sono fiducioso. Fossi in Gonzalo, Rizzoli non lo dimenticherei mai più per tutta la vita perché anche nella coppa del mondo non gli diede un rigore, sbaglia sempre contro di noi. La Juventus ieri ha ricevuto un aiuto importante in un momento chiave, ci sono errori che pesano di più in certe situazioni perché se si sbaglia a dare un rigore sul 3-0 è diverso. Ho sentito Ventura nel post partita ed è normale che si sia arrabbiato, capisco gli allenatori che si arrabbiano contro gli arbitri anche in campo quando ci sono errori gravi”.

I tifosi partenopei, secondo quanto si legge in alcune community, starebbero organizzando per il prossimo 15 maggio una festa: anche se il Napoli non dovesse arrivare primo in classica, si brinderebbe ad un “primato morale”, una sorta di “scudetto dell’onestà”, ma per il fratello di Higuain, se dovesse arrivare il “vero” tricolore, la festa sarebbe doppia:

“Il Napoli deve essere più forte di ogni cosa e se vincerà lo scudetto sarà una doppia soddisfazione”.

Quanto al traguardo personale della ‘Scarpa d’Oro’, non sembra essere una priorità dell’attaccante argentino: prima vengono gli obiettivi di squadra, poi quelli dei singoli:

“Scarpa d’oro? E’ una cosa importante, Gonzalo è un giocatore di calcio non un tennista per cui sarebbe indubbiamente importante vincere la Scarpa d’oro, ma nella testa di mio fratello l’obiettivo più importante è vincere lo scudetto. Gonzalo non mi ha regalato nulla per il mio compleanno, ma sa bene che il più grande regalo sarebbe vincere lo scudetto e appena il Napoli lo vincerà – conclude Nicola Higuain - , me lo tatuerò con scritto 1926”.

Higuain - Juventus


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 38 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO