Johan Cruyff è morto: era malato di cancro ai polmoni

Johan Cruyff è morto all’età di 68 anni: l’ex campione olandese, leggenda dell’Ajax, del Barcellona e della stessa nazionale ‘orange’, soffriva da tempo di un cancro ai polmoni. Cruyff si è spento oggi dopo una lunga battaglia con la malattia, combattuta con la sua famiglia al fianco. Sono stati proprio i familiari, tramite il suo staff personale, ad annunciare il decesso tramite gli account social ufficiali dell’ex campione olandese:

“È con grande tristezza - si legge - che vi chiediamo di rispettare la privacy della famiglia durante il loro momento di dolore”.

Johan Cruyff era in cura a Barcellona, città spagnola che lo aveva adottato prima da calciatore, poi da allenatore. Ad ottobre del 2015, l’olandese aveva scoperto di avere un cancro ai polmoni, ma sin da subito ha affrontato la malattia a testa alta. Nella prima uscita pubblica dopo la triste scoperta, o storico numero 14 ‘orange’ aveva dichiarato:

“Sì, ho il cancro. All’inizio è una cosa che ti lascia di stucco, ma è un fatto e devo affrontarlo con tutta la serenità e la forza possibili”.

Cruyff, accanito tabagista, fu operato a cuore aperto nel 1991 per un’insufficienza coronaria. Da lì in poi abbandonerà le sigarette e sarà anche testimonial di campagne contro il fumo. Tre Coppe Campioni in bacheca da calciatore dell’Ajax, una da allenatore sulla panchina del Barcellona, negli ultimi anni Cruyff si è occupato della sua Fondazione impegnata nella diffusione del calcio e dello sport in generale come mezzi per l’integrazione sociale. L’ultimo incarico ufficiale all’interno del Barcellona lo ha ricoperto in qualità di presidente onorario durante il ‘regno’ Laporta.

Johan Cruyff

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 830 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO