Inter: due gruppi cinesi pronti a rilevare il 20%

Inter - Con la Champions League diventata ormai un miraggio, il club di Erick Thohir è alla ricerca di nuovi partner. Servono soldi freschi per evitare di incappare in ulteriori sanzioni da parte del Fair Play Finanziario, ragion per cui presto ci potrebbero essere importanti novità. Mentre il diesse Piero Ausilio lavora per rafforzare la rosa da consegnare a Roberto Mancini la prossima stagione, il presidente Thohir ha parlato a lungo in questi giorni con Massimo Moratti del futuro della società.

Escluse le ipotesi circolate qualche tempo fa in merito ad una possibile cessione della società, è praticamente certa l’apertura verso altri mercati: lo scrive ‘Repubblica’ oggi, secondo cui ci sarebbero imprenditori cinesi interessati ad entrare nella società milanese. Nello specifico, si tratterebbe di due gruppi orientali pronti a mettere sul piatto 60 milioni di euro per rilevare il 20% delle quote: Thohir rinuncerebbe al 14%, mentre il restante 6% lo cederebbe Moratti.

Si tratta al momento di sondaggi di cui avrebbe riferito al presidente dell’Inter la banca d’affari Goldman Sachs, cui Thohir si è affidato da qualche mese per la ricerca di alternative alla gestione attuale dei nerazzurri. A metà settimana, l’imprenditore indonesiano ripartirà per Giacarta e nelle prossime settimane se ne dovrebbe sapere di più.

Thohir - Inter

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail