Mediaset Premium ai francesi: 800 milioni di euro

Mediaset Premium sarà venduta ai francesi per circa 800 milioni di euro. La notizia è riportata oggi da ‘Tuttosport’, che sostanzialmente conferma le indiscrezioni che circolano da diverse settimane. Vivendi, media company di Vincent Bolloré, rileverà le quote di maggioranza di Premium, la TV a pagamento del ‘biscione’, rilevando anche le quote della spagnola Telefonica. Secondo il quotidiano sportivo torinese, l’operazione rientra nel progetto di Silvio Berlusconi e Vincent Bolloré, volto a creare un colosso europeo in grado di contrastare Sky, soprattutto nei settori sport e film, nonché Netflix, servizio la cui popolarità è in forte ascesa.

L’intermediario dell’operazione, dovrebbe essere Tarak Ben Ammar, imprenditore amico di Berlusconi che avrebbe aiutato PierSilvio e che siederà con ogni probabilità nel cda dell’azienda. Secondo l’accordo che le parti andranno a siglare, Vivendi dovrebbe acquisire i diritti del calcio, le redazioni Mediaset Premium e i circa 300 dipendenti. Gli otto canali tematici che fanno parte del bouquet Premium, ma che tecnicamente fanno capo a Rti (tra questi Steel, Mya e Joy), rimarranno a Mediaset, anche se continueranno ad essere ospitati dal comparto della pay TV.

Importanti ripercussioni si avranno sul calcio: Mediaset Premium detiene l’esclusiva dei diritti della Champions League fino al 2018 e Vivendi si presenterà all’Uefa con un rinnovato potere economico. Il nodo rimane però l’Europa League: Inter e Milan si avviano alla qualificazione in questa competizione, ragion per cui potrebbe essere intavolata una trattativa con Sky che detiene i diritti dell’ex Coppa Uefa. Potrebbe esserci una sorta di scambio di favori che gioverebbe ad entrambi.

Piersilvio Berlusconi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail