Palermo: un turno a porte chiuse

Palermo - Come era ampiamente prevedibile, la rincorsa salvezza di Davide Ballardini comincia in salita. Il giudice sportivo, infatti, ha inflitto una giornata a porte chiuse al club rosanero per quanto accaduto nell’ultimo match casalingo di campionato perso per 3-0 contro la Lazio. Dopo gli scontri tra ultrà in centro città, al Barbera l’arbitro Gervasoni è stato costretto ad interrompere la gara per ben due volte per via del lancio di petardi, fumogeni, bengala, seggiolini e rubinetteria da parte dei sostenitori di casa. Il Palermo, dunque, giocherà senza tifosi il match infrasettimanale contro l’Atalanta di Edy Reja:

“Il Giudice Sportivo, - si legge nella nota di Tosel - letti il referto arbitrale e la relazione dei collaboratori della Procura federale ed esaminate le immagini televisive segnalate dalla Procura federale ex art. 35, n. 2.2 CGS; considerato che, nel corso della gara, i sostenitori della società rosa-nera hanno effettuato nel recinto e sul terreno di giuoco un nutrito lancio di petardi (14) , bengala (4) e fumogeni (2) ed oggetti di varia natura (seggiolini, rubinetteria ed altri oggetti contundenti), provocando in tal modo la sospensione della gara al 24° del primo tempo (per circa un minuto) e al 14° del secondo tempo (per circa quattro minuti); rilevato che, in particolare, un petardo è esploso a brevissima distanza da due calciatori, con concreta esposizione a pericolo della loro incolumità, ed altri petardi sono esplosi in prossimità degli arbitri addizionali; valutata la particolare gravità del comportamento tenuto dai sostenitori della Società rosa-nera; visti gli artt. 14, n. 2 e 18 lett. b) CGS; P.Q.M. delibera di sanzionare la Soc. Palermo con l’obbligo di disputare una gara a porte chiuse”.

Il giudice sportivo, sempre oggi, ha diramato l’elenco dei calciatori squalificati per un turno: sono in tutto 11. Ecco la lista completa: Blanchard, Ajaeti (Frosinone), De Roon e Cigarini (Atalanta), Zaza (Juventus), Ranocchia (Sampdoria), Zielinski (Empoli), Astori (Fiorentina), Munoz (Genoa), Quaison (Palermo) e Souprayen (Verona).

Nella giornata di oggi, infine, il Napoli ha inviato alla Commissione d'Appello il ricorso contro la squalifica per 4 giornate di Gonzalo Higuain: l’avvocato Mattia Grassani ha consegnato un corposo fascicolo nel quale sono presenti tutti i fotogrammi dell’accaduto e la presunta difesa da parte del calciatore dell’Udinese Badu. L’obiettivo è quello di ottenere uno sconto di due giornate.

Palermo - Barbera

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail