Finale Champions: ancora lavori in corso a San Siro

La Champions League, la “coppa dalle grandi orecchie”, è già sbarcata a Milano. Il capoluogo lombardo la custodirà in attesa della finale che si disputerà proprio allo stadio Meazza il prossimo 28 maggio, attualmente in fase di ammodernamento. L’obiettivo è quello di far trovare alle due finaliste - che risulteranno dalle semifinali Real-Manchester City e Bayern-Atletico Madrid - e ai rispettivi tifosi, l’impianto pronto per ospitare un evento del genere. Il crono-programma prevede la consegna dei lavori in tempo, con i delegati Uefa a sorvegliare l’avanzamento, seppur la linea per certi aspetti sia stata spostata in avanti.

Come riporta oggi il quotidiano ‘Repubblica.it’, dal prossimo 15 maggio i rappresentanti dell’Uefa si trasferiranno a Milano in pianta stabile in modo da monitorare più di frequente le opere in corso. A preoccupare, secondo il quotidiano, c’è il primo anello arancio, per il quale bisogna ancora ultimare le due nuove aree executive da ben 500 posti ciascuna e anche i corrispondenti tunnel d’accesso alle gradinate. In questa sezione di stadio saranno realizzati nuovi bar e la consegna dell’opera finita in questo settore è prevista per il 30 aprile, tra una settimana dunque.

San Siro - Finale Champions

Completato, invece, l’ammodernamento dei bagni, anche se durante le ultime gare casalinghe di Milan e Inter le code durante l’intervallo sono rimaste. Eliminate le barriere dal primo anello, sono rimasti solo dei mini-divisori da 110 centimetri, simili a quelli dello Juventus Stadium, insomma. Niente da fare, invece, per le barriere nelle curve: la Questura di Milano non ha dato il via libera, poiché le ultime partite di campionato si sarebbero giocate con il rischio “contatti” tra le tifoserie. Saranno eliminate, invece, le reti di protezione attualmente presenti davanti ai due settori ospiti del terzo anello e che servono ad evitare il lancio di oggetti in campo. Ne saranno reinstallate di nuove all’inizio della prossima stagione.

Resta da completare l’accoglienza del settore dedicato ai media: da progetto è prevista una nuova tribuna stampa da 900 posti, mentre altri 900 posti saranno presenti nel media-center in corso di costruzione fuori dallo stadio. Per sponsor e presenze vip, inoltre, è prevista un’area da 9500 posti nell’ex Trotto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail