Udinese: Armero arrestato a Miami, violenza domestica

Udinese - Nuovi guai per Pablo Armero, centrocampista dei friulani che ha vestito anche le maglie di Milan e Napoli. Il nazionale colombiano, secondo quanto riferisce la NBC, sarebbe stato arrestato dalla polizia di Miami per violenza domestica nei confronti di una donna che si trovava con lui in hotel. Gli agenti sarebbero stati chiamati dall'Hotel Metropolitan poiché alcuni ospiti si erano lamentati di rumori molesti provenienti dalla stanza occupata da Armero. Al loro arrivo, i poliziotti hanno trovato con il calciatore una donna in lacrime e con una zona dei capelli rasata.

Alle domande della polizia, Armero ha risposto affermando di aver alzato un po’ il gomito con la donna in giro per Miami e una volta rientrati in hotel lei gli avrebbe chiesto di tagliarle i capelli. La versione è stata smentita dalla ragazza, che avrebbe invece subito un tentativo di violenza fisica. Una volta negato il proprio colpo al calciatore, Armero le avrebbe prima strappato la collana e poi le avrebbe tagliato i capelli con un rasoio presente nella stanza d’albergo. La polizia, a quel punto, lo avrebbe arrestato con l'accusa di violenza domestica.

Armero arrestato

Non è la prima volta che Pablo Armero finisce sulle prime pagine dei giornali per un episodio extra-calcistico: qualche mese fa pare sia stato trovato dalla moglie in compagnia di due prostitute e per questo picchiato dalla consorte. La vicenda fu poi messa a tacere con un video su Instagram nel quale si vedeva la moglie baciare il centrocampista colombiano smentendo qualsiasi litigio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail