Calciomercato Milan: Ibrahimovic ed Emery regali dei cinesi?

Calciomercato Milan - Le mosse del club rossonero sono legate indissolubilmente alle operazioni per la vendita del club. Il patron Silvio Berlusconi ha detto chiaramente che si sta lavorando su una doppia linea per il futuro: una che prevede l’accordo con i cinesi e un progetto di alto livello, l’altra che ripartirebbe dai giovani e da Cristian Brocchi senza i soldi provenienti dal Sol Levante. Le trattative potrebbero andare per le lunghe, ma da parte del consorzio che vuole rilevare il Milan c’è grande ottimismo. Tanto è vero che si starebbe lavorando già per la nuova guida tecnica e i calciatori da acquistare.

Senza i cinesi, dicevamo, il Milan ripartirebbe da Brocchi e dai giovani, senza acquisti importanti e senza assillo di vittorie. Nel caso dei cinesi, invece, si tratterebbe di un investimento da un miliardo di euro totale, con 100 milioni che saranno investiti sul mercato. Dopo i nomi di Pellegrini e Scolari, per la panchina il consorzio cinese, secondo ‘Sportmediaset’, starebbe pensando ad Unai Emery, allenatore che ha vinto tre Europa League di fila col Siviglia. Ad Adriano Galliani sarebbe già stato dato mandato per sondare il terreno. Se arrivasse il tecnico del Siviglia, rimarrebbe Carlos Bacca, centravanti colombiano che i rossoneri hanno messo sul mercato esclusivamente per esigenze economiche.

Unai Emery - Milan

Con Bacca, dovrebbe giocare in attacco Zlatan Ibrahimovic, che anche ieri ha dribblato le domande sul futuro. Berlusconi ha ribadito che lo svedese abbia chiesto cifre stratosferiche, ma in caso di arrivo dei cinesi non spaventerebbero più. La trattativa con Fininvest procede e la controparte cinese spera di chiudere nel giro di 15 giorni. Visto com’è andata la storia con Mr Bee, però, meglio tenere i piedi ben saldi a terra.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail