Unai Emery nuovo allenatore del PSG, manca solo l'ufficialità

unay-emery-allenatore-psg.jpg

Unai Emery è a un passo dal diventare il nuovo allenatore del Paris Saint Germain.

La svolta, ieri, quando dalla Spagna è rimbalzata l'indiscrezione, subito confermata da Gianluca Di Marzio, di un affonda prepotente del PSG che ha deciso di privarsi di Laurent Blanc per iniziare un nuovo ciclo calcistico con il tecnico che ha vinto tre Europa League di fila con il Siviglia.

La trattativa è vicina alla conclusione. L'accordo tra Emery e il Psg, con il placet del Siviglia, è ben avviata con i campioni di Francia disposti a pagare i 2 milioni della clausola rescissoria necessari per porre fine al contratto tuttora in essere tra l'allenatore e gli andalusi.

L'ultimo ostacolo (e che ostacolo...) è rappresentato dalla buonuscita da elargire a Blanc. L'oramai ex allenatore parigino aveva prolungato fino al 2018 il contratto con il Psg che sarebbe scaduto il prossimo 30 giugno. Per "esonerarlo", il presidente Al Khelaifi pare disposto a versargli un indennizzo di 10-15 milioni, una cifra monstre che lo stesso Blanc non farà fatica ad accettare. Sebbene più ricco nel portafoglio, l'allenatore francese non ha affatto gradito l'esonero. Al momento Blanc è a New York dove avrebbe dovuto partecipare a una partita di golf per beneficenza, impegno poi cancellato.

Emery non potrebbe essere l'unico arrivo al Psg dal Siviglia. Pare infatti che i parigini siano intenzionati a ingaggiare anche il d.s. Monchi, dirigente di esperienza internazionale, capace, in una decade, di riportare il club andaluso dalla Segunda Division iberica ai vertici del calcio europeo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail