Rassegna stampa lunedì 13 giugno 2016: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport

La rassegna delle prime pagine dei quotidiani sportivi del 13 giugno 2016

La Gazzetta dello Sport del 13 giugno apre con un titolo di incitamento agli azzurri, che questa sera scenderanno in campo contro il Belgio: “Siamo l’Italia!”. In basso alcuni approfondimenti sugli Europei di calcio con i nazifascisti in azione a Lilla e la Germania che batte 2-0 l’Ucraina. L’intervista della rosea di oggi è dedicata a Romano Prodi, ex presidente del Consiglio. In taglio basso la promozione del Pisa di Gennaro Gattuso: il Pisa pareggia a foggi e vola in Serie B, ma non sono mancati i fuori programma. “Gattuso colpito, ma va in B” il titolo della Gazzetta: il riferimento è al lancio di una bottiglietta e all’invasione di campo da parte dei foggiani.

Anche il Corriere dello Sport apre con gli Europei e la nazionale italiana: “Grinta e testa” il diktat del ct azzurro Antonio Conte. In alto, la possibilità che Inghilterra e Russia debbano abbandonare gli Europei per le intemperanze dei propri tifosi: “Rischio esclusione per inglesi e russi”. Nella colonna di sinistra, spazio al calciomercato: “È Berardi l’attaccante per l’Inter”. Il fantasista calabrese del Sassuolo sembrava ormai della Juventus, invece è destinato ai nerazzurri. Più in basso: “Juve, Pjanic è già a Torino, oggi le visite” e ancora “Il Napoli pensa a baby Tolisso, talento francese”.

“Italia mettici il cuore” l’eloquente titolo di apertura di Tuttosport con un grande cuore con i colori della bandiera italiana. Nel colonnino di destra spazio alla Juve, con Vucinic che benedice il passaggio di Pjanic alla Juventu se Dunga che promuove l’acquisto di Dani Alves da parte dei bianconeri. In taglio basso, il punto sul Torino con la presentazione odierna del nuovo tecnico Sinisa Mihajlovic.

  • shares
  • Mail