Icardi, Wanda insiste: "Rifiutate Juve e Napoli, ora l'aumento"

Il caso Icardi non si sgonfia. Nemmeno dopo l’incontro di oggi tra la moglie-agente Wanda Nara e il diesse dell’Inter Piero Ausilio. Dopo due giorni di tensioni tra le parti, il dirigente nerazzurro sperava probabilmente di fermare quantomeno il tormentone mediatico. Niente da fare, perché giusto il tempo di uscire dall’incontro con Ausilio, che la soubrette argentina ha spiattellato tutto ai media.

Prima la Nara ha parlato ai microfoni di Rtl 102.5, ribadendo che la priorità sua e di Mauro Icardi è quella di rimanere a Milano e all’Inter. Soprattutto per questioni familiari. Dichiarazioni tutto sommato più morbide rispetto a quelle rilasciate il giorno prima.

"Il casino più grande che causerebbe un cambiamento - dice la signora Icardi - sarebbe soprattutto per me che dovrei spostare 4 bambini sia dalla città che dalla scuola. La prima a voler restare sono io, in famiglia siamo tutti tifosi interisti, a Milano ci troviamo benissimo. Stiamo provando a trovare un accordo con l'Inter. Certo, capita che qualche altro club chiami ma Mauro ama l'Inter e non gli interessano i soldi, solo la maglia. Ad oggi c'è un accordo sulla parola che quando sarebbero arrivati un po' di soldi sarebbe stato sistemato il contratto. Sto cercando di trovare un accordo per rimanere a Milano, anzi, vorrei allungare di un anno il contratto attuale".

Passano solo poche ore e Wanda Nara interviene anche alla trasmissione "Qui studio a voi stadio" su Tele Lombardia. Anche in questo caso, la moglie di Icardi ribadisce che l’obiettivo del centravanti argentino sia quello di confermarsi come capitano dell’Inter, ma lascia capire che senza ritocco dello stipendio sarebbe assai difficile. Del resto, confermando le indiscrezioni circolate nei giorni scorsi, ‘Maurito’ ha rifiutato offerte importanti pur di rimanere nerazzurro.

"A Mauro non sono piaciute le parole di Ausilio: ho parlato oggi in privato con Ausilio. Penso che Mauro non debba essere messo in polemica. Anche Juventus e Napoli erano interessate a Mauro - continua - , è stato davvero sul mercato, abbiamo rifiutato tante squadre. Mauro ha rifiutato di fare la Champions con un altro club per amore della maglia: io preferisco essere sincera su Twitter, alla radio e in tv. Io sono così. Per me la parola è tutto, mi aspetto che la società la rispetti. Per Mauro prima c'è l'Inter, dopo c'è il resto".

Per oggi è tutto, domani si attendono gli sviluppi di questa vera e propria telenovela, con una nuova puntata.

Wanda Nara

  • shares
  • +1
  • Mail