Milan, Fassone: "Puntiamo su uno tra Morata, Belotti e Aubameyang" [VIDEO]

Il Milan si candida ad una stagione da protagonista e non potrebbe essere diversamente dopo gli importanti investimenti fatti sul mercato dall’ad Fassone e dal ds Mirabelli. Sono arrivati fin qui 1 giocatori, l’ultimo un top assoluto come Leonardo Bonucci, ma i rossoneri non vogliono fermarsi. Secondo le ultimissime indiscrezioni di calciomercato, il ‘Diavolo’ sta lavorando per portare a Milano un attaccante top. Fassone, a differenza di altri suoi colleghi, non si nasconde e senza temere che ammissioni pubbliche facciano lievitare i prezzi, dichiara a Premium Sport:

"Stiamo pensando di fare ancora un'operazione in attacco. Sarebbe bello avere uno tra Belotti, Morata o Aubameyang. Vedremo su chi cadrà la scelta, anche se stiamo valutando anche altri nomi. Faremo il punto con la proprietà per capire le risorse che non sono illimitate. Stiamo tenendo aperte diverse piste: qualcosa faremo".

Insomma, se ci sarà un altro colpo, avverrà dopo la tournée cinese e le amichevoli di lusso che daranno il polso della situazione all’allenatore e al diesse. Certo è che ormai, i campioni vogliono trasferirsi al Milan, nonostante i rossoneri non giochino la Champions League:

"Bonucci era un'idea folle e non volevo nemmeno provarci - continua Fassone - , ma è stato Montella a dirci di insistere. E' un segnale molto importante nel vedere che oggi giocatori di club in Champions abbiano voglia di venire da noi. L'acquisto di Bonucci lo vedo come un segnale molto bello per il futuro. E' un guerriero e un leader e ci darà molto, sia in campo sia fuori. Più difficile chiudere per Bonucci o per Biglia? Con Lotito è sempre più complicato al di là dei valori economici in gioco. Bisogna prenderla dal punto di vista del divertimento: Lotito è molto simpatico ma è uno sfinimento... fino all'ultima goccia prima di arrivare alla firma".

fassone milan

Nei piani del nuovo Milan c’è la crescita del marchio e del fatturato: presto ci sarà un incontro con l’Uefa per presentare il piano di sostenibilità degli investimenti effettuati. Da Milano e dalla Cina, non temono sanzioni da parte del Fair Play Finanziario.

"Noi stiamo imparando a conoscere la Cina che si sta affacciando al mondo del calcio, che in Italia è una religione. Vogliamo aiutare questo paese a crescere ed il progetto sottoscritto oggi è molto importante. Per quel che riguarda noi - sottolinea - , abbiamo la responsabilità di dover ricostruire un Milan straordinario. Stiamo rinforzando molto la squadra che Vincenzo Montella, lo scorso anno, ha condotto al sesto posto garantendoci così l’accesso ai preliminari di Europa League. Con Mirabelli, che è il nostro direttore dell’area tecnica, stiamo cercando di mettere a disposizione giocatori importanti e che hanno sposato il progetto del Milan ed ogni giorno che passa, giocatori importantissimi a livello internazionale chiedono informazioni su questo nostro progetto. Questo è un grande onore per noi".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO