Kakà si ritira: "Giocare non è più un piacere"

Kakà annuncia l’imminente ritiro dall’attività calcistica agonistica. Dopo Andrea Pirlo, che ha anticipato la sua decisione in un’intervista alla ‘Gazzetta dello Sport’, un altro pezzo di storia del Milan recente ha ammesso che non giocherà ancora a lungo. "Giocare non è più un piacere per me, perché provo un sacco di dolore quando finisco una partita; il corpo rivela tutti i miei 35 anni, non è più come prima", ha dichiarato il fantasista brasiliano in un’intervista rilasciata al quotidiano brasiliano GloboEsporte.

Oltre 300 presenze con la maglia del Milan e una parentesi di quattro stagioni nel Real Madrid, Kakà si è prima trasferito in Brasile (San Paolo) per poi decidere di chiudere la carriera negli USA, un campionato meno impegnativo, con la maglia degli Orlando City, di cui è capitano. A dicembre, assieme a Pirlo, Kakà appenderà le scarpette al chiodo, ma non vuole uscire dal mondo del calcio e anzi ammette di voler ripercorrere le orme di Zinedine Zidane. “Fare quello che ha fatto è stata una buona idea. Fermarsi per un po’, fare corsi per diventare allenatore e partire dalla serie più basse. Vorrei farlo anche io”, conclude l’ex asso rossonero.

Kakà ritiro

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO