Rassegna stampa: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport di giovedì 16 novembre 2017

I quotidiani sportivi di oggi

La Gazzetta dello Sport di oggi, giovedì 16 novembre, apre con le vicende relative alla nazionale italiana: “Ancelotti non basta”. Ventura non si dimette e si fa esonerare per incassare la buonuscita, Tavecchio resta saldo sulla poltrona e allontana così Ancelotti che non accetterebbe un incarico con una Figc indebolita. Di spalla, il bentornato al campionato: sabato c’è l’anticipo tra Napoli e Milan, con Suso e Callejon che si sfidano anche per una maglia in nazionale. Più in basso, Kolarov che si prepara al derby della capitale: “se segno esulto” dice il terzino della Roma che in passato ha giocato anche con la Lazio. Inter: Icardi a caccia di primati, nel mirino tre icone dell’Inter. In taglio basso, tra le altre notizie quella del passaggio di proprietà del Parma: arrivano i cinesi, 15 milioni di euro per la Serie A.

“Carlo chiama Carlo” è il titolo scelto dal Corriere dello Sport: Tavecchio chiama Ancelotti alla guida della nazionale italiana. In falsa apertura: Dybala preparala festa per i suoi 24 anni, vuole tornare a segnare contro Samp e Barcellona. E ancora, l’altro argentino Icardi, dell’Inter, punta a volare contro l’Atalanta in casa. In taglio basso, invece, l’arbitro Rocchi che si prepara al derby della capitale, mentre il Napoli inizierà contro il Milan un ciclo di sei sfide d’oro.

Tuttosport apre con “C’è un Carlo di troppo (e non è Ancelotti)”: Tavecchio non molla la poltrona della Figc. In taglio alto, Higuain vicino al record di Baggio e il Toro che ha già pronto un nuovo contratto per il ‘Gallo’ Belotti. In taglio basso, tra le altre notizie, il giallo della morte di Bergamini: l’ex calciatore del Cosenza è morto per soffocamento.

  • shares
  • +1
  • Mail