Milan: esonerato Vincenzo Montella, arriva Gennaro Gattuso

Lo 0-0 con il Torino è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Questa mattina il Milan ha diffuso un comunicato ufficiale con il quale ha annunciato l’esonero di Vincenzo Montella e l’arrivo sulla panchina rossonera di Gennaro Gattuso, che quest’anno era alla guida della Primavera, con la quale ha raggiunto la seconda posizione in classifica.

Il pareggio a reti bianche rimediato ieri in casa contro il Torino è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso e la dirigenza rossonera, che finora aveva sempre rassicurato l’allenatore, ha deciso che è il momento di cambiare.

Montella dunque lascia il Milan dopo 64 panchine, con metà partite vinte, 14 pareggi e 18 sconfitte, inclusi tutti i match di campionato e coppe. Con i rossoneri ha anche vinto un trofeo, la Supercoppa dell’anno scorso, battendo in finale la Juventus.

Domani ci sarà la conferenza stampa di presentazione di Gattuso come allenatore della prima squadra, mentre per oggi gli allenamenti sono diretti dal preparatore atletico Mario Innaurato. Il prossimo impegno dei rossoneri è contro il Benevento.

Gattuso, che con il Milan ha vinto praticamente tutto da giocatore dal 1999 al 2012, finora ha allenato la squadra svizzera del Sion (con un insolito ruolo da giocatore-allenatore), il Palermo nel 2013, l’OFI Creta nel 2014, poi il Pisa a più riprese tra il 2015 e il 2017 prima di tornare al Milan per allenare la Primavera e ora c’è subito la promozione in prima squadra.

Di recente un passaggio simile in casa Milan è successo con Filippo Inzaghi e con Christian Brocchi, quest’ultimo con un ruolo da traghettatore. Per entrambi non è stata una mossa azzeccatissima, i tifosi del Milan certamente sperano che non venga “bruciato” anche un idolo come Gattuso.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail