Inter, Dalbert: "Dura adattarsi al calcio italiano"

Quest'estate Dalbert è stato l'acquisto di punta dell'Inter. I nerazzurri l'hanno comprato nella speranza di riaccendere la fascia mancina, ma per il momento il brasiliano arrivato dal Nizza per 20 milioni di euro non è riuscito ad imporsi. Sotto la guida di Spalletti è riuscito a mettere insieme solo 10 presenze, collezionando complessivamente 450 minuti sul terreno di gioco.

Oggettivamente in casa nerazzurra si aspettavano di più da lui, che oggi ha spiegato di non aver ancora trovato il giusto feeling con il calcio nostrano: “L’inizio è stato un po’ duro, ma adesso tutto va per il meglio. Capire il calcio italiano è difficile, ci vuole tempo. Tatticamente è diverso dai campionati nei quali ho giocato, bisogna sempre essere concentrati. La prima partita è stata complicata, pensavo di fare bene tatticamente quello che il mister mi chiedeva. Sono in un calcio diverso, gioco in una squadra nuova con compagni nuovi, un altro ambiente. Sono in un grande club, con una storia importante a livello mondiale e adesso mi rendo conto che sono cambiato molto dall’inizio”.

In questa Inter si trova benissimo e spera che la stagione prosegua nel modo migliore: “Abbiamo una squadra di qualità, stiamo lavorando bene e non vogliamo accontentarci. Dobbiamo migliorare e arrivare al nostro obiettivo. Pensiamo a una partita per volta, dobbiamo continuare a fare punti a cominciare da sabato. L’Inter deve sempre essere al top, l’obiettivo è tornare in Champions League. Una squadra come la nostra dovrebbe andarci sempre”.

Dalbert spera di poter presto avere delle chance per mettere in mostra le sue qualità: “Spero di adattarmi ancora di più, di avere maggior fiducia. Voglio fare bene quello che il mister mi chiede e voglio aiutare la squadra facendo vedere il mio valore”.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO