Recupero derby di Milano: l'Inter replica al Milan

alessandro antonello inter

Derby di Milano: Marco Fassone attacca, Alessandro Antonello risponde. È un botta e risposta a distanza quello tra la dirigenza del Milan e quella dell’Inter, per il recupero della stracittadina rinviata per la morte di Davide Astori, capitano della Fiorentina deceduto nel sonno prima della partita contro l'Udinese. Sentiti i club, la Lega Calcio di Serie A ha decretato il recupero del derby il prossimo 4 aprile alle 18:30. L’orario si è reso necessario per la concomitanza con i quarti di finale di Champions League, che da regolamento Uefa non possono giocarsi contemporaneamente ad altre competizioni ufficiali. Insomma, si gioca durante la settimana ed ad un orario non propriamente comodo per i tifosi, ed è anche per questo che il Milan pare avesse avversato la data poi confermata dalla Lega con il beneplacito dell’Inter.

Oggi, ha parlato dell’argomento l’amministratore delegato nerazzurro, Alessandro Antonello, che tramite il sito ufficiale dell’Inter si è detto "sorpreso per il rumore mediatico sollevato sulla data del 4 aprile. Ci siamo semplicemente attenuti alle regole imposte all'interno della Lega". "Scegliere una data diversa rispetto alle altre partite rinviate per l'evento tragico che ha coinvolto Davide Astori non c'entra con il rispetto dei tifosi - ha aggiunto l’ad dell’Inter - , che siamo convinti risponderanno alla grande, come hanno sempre fatto".

Ma cosa aveva detto l’ad del Milan, Marco Fassone? Il dirigente del ‘Diavolo’ aveva sottolineato di aver proposto due date alternative per il recupero del “derby della Madonnina”, ma alla fine avrebbe prevalso la linea dell’Inter:

"Creerà problemi a qualcuno perché si giocherà in un giorno feriale e alle 18.30. Noi abbiamo fatto il possibile, abbiamo parlato con Malagò e con l’Inter e abbiamo offerto o il 25 aprile o il 1 maggio che sono due giorni festivi. Ma c’è un regolamento che mette l’Inter nella condizione di dire di no e l’Inter ha detto no. Sono amareggiato. Mi auguro - le parole dell’ad del Milan - che ci sia San Siro pieno così come è successo in Europa League contro l’Arsenal, quando abbiamo giocato alle 19. Il biglietto del derby si può cedere a chiunque altro e vorrei studiare altre formule per creare altre agevolazioni per i tifosi che arrivano da lontano".

  • shares
  • Mail