Spagna: esonerato il ct Lopetegui a due giorni dal Mondiale. Al suo posto Hierro

spagna lopetegui esonerato

Aggiornamento ore 14:20 - La Federazione spagnola ha comunicato che è Fernando Hierro il nuovo ct della Spagna, proprio come si ipotizzava appena è stato ufficializzato l'esonero di Julen Lopetegui.

Esonero di Lopetegui alla vigilia del Mondiale

Julen Lopetegui non è più il commissario tecnico della Spagna. La federazione ne ha annunciato l’esonero in diretta a due giorni dall’esordio al Mondiale. La decisione è la diretta conseguenza dell’annuncio da parte del Real Madrid che ha scelto proprio Lopetegui come successore di Zinedine Zidane a partire dalla stagione 2018-2019. Non si conosce ancora il nome del nuovo allenatore della nazionale spagnola che dovrà sedersi sulla panchina delle Furie Rosse già venerdì contro il Portogallo, ma il nome più gettonato è quello di Fernando Hierro.

"Ringraziamo Julen per tutto quello che ha fatto e per averci portato in Russia - ha dichiarato il numero uno della federcalcio spagnola, Luis Rubiales - , ma siamo obbligati ad esonerarlo, a destituirlo. Era necessario mandare un messaggio chiaro per tutti coloro che lavorano nella federazione calcistica spagnola: ci sono dei modi di agire e vanno rispettati".

Mentre l’Argentina ha deciso di non prendere provvedimenti nei confronti del CT Sampaoli nonostante le accuse di molestie sessuali provenienti dal Sudamerica, la Spagna ha invece allontanato il proprio commissario tecnico tramite una conferenza stampa molto tesa e organizzata in fretta a Krasnodar.

"Non mi sento tradito - ha aggiunto Rubiales - ma il problema è di come sono state fatte le cose. La federcalcio era totalmente all'oscuro di quanto stava succedendo e quindi non possiamo lasciar passare questa cosa. Lopetegui è un professionista impeccabile, ma la forma con cui vengono fatte le cose è importante".

Al giornalista che gli chiedeva se la squadra avesse provato a difendere Lopetegui chiedendone la conferma, il presidente federale spagnolo ha replicato sicuro:

"Ho un rapporto stretto con i calciatori e al di là di tutto so che daranno tutto in campo così come il nuovo staff tecnico. So che tutto questo, con il tempo, ci renderà più forti. È situazione difficile e dolorosa ma non ne siamo stati noi la causa e i valori della Federazione e la ‘Selección’ vengono prima di tutto. A partire da questa sera dovremo restare uniti e remare tutti dalla stessa parte per ottenere il massimo risultato possibile".


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 39 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO