Svezia-Svizzera 1-0 | Highglights e video gol | Mondiali Russia 2018

Ai quarti sfida con la vincente di Inghilterra-Colombia.

Svezia-Svizzera 1-0. La Svezia vola ai quarti di finale dei Mondiali di Russia 2018 dove troverà la vincente della sfida di stasera tra Colombia e Inghilterra.

Nel primo tempo la prima azione degna di nota l’abbiamo registrata all’8’, quando Zuber si è accentrato, è entrato in area e ha sganciato un destro che, però, si è rivelato troppo centrale e dunque facile da parare per Olsen. Un minuto dopo rovesciamento di fronte con Berg che ha calciato un esterno destro da una buona posizione, ma il tiro è stato pessimo. AL 14’ si è fatto vedere Shaqiri sulla trequarti destra con un tiro-cross troppo alto per Drmic, che dunque non ci è arrivato. Al 28’ c’è stata la prima vera occasione gol per la Svezia con Berg che ha tirato in porta costringendo Sommer a superarsi e a parare con la punta delle dita. Al 30’ c’è da registrare l’ammonizione di Lustig, che era già diffidato (salterà i quarti), per una trattenuta ai danni di Zuber. Al 34’ ci ha provato Xhaka dalla distanza con un tiro di sinistro, finito alto sopra la traversa. Al 39’ la Svizzera si è resa pericolosa con Zuber, lanciato da Dzemaili, ma il suo destro è finito troppo in alto. Al 41’ ancora la Svezia vicina al gol con Forsberg su calcio di punizione: il suo tiro a giro è però finito distante dall’incrocio dei pali. Un minuto dopo ancora Svezia con Erdal che, ricevuta palla sul secondo palo grazie a un cross di Lustig, ha calciato di intero destro, ma la palla anche in questo caso è finita troppo in alto non centrando la porta. È stata l’ultima occasione importante della prima frazione di gioco.

Nel secondo tempo la prima azione pericolosa è stata della Svezia al 49’ quando Claesson ha tentato un sinistro di controbalzo dentro l’area dopo una respinta della difesa svizzera, ma la palla è finita troppo in alto. Al 61’ c’è stata l’ammonizione di Behrami, che era già diffidato, per un fallo su Forsberg. Proprio Forsberg, pochi minuti dopo, al 66’, ha portato la Svezia in vantaggio, anche se è stata decisiva la deviazione di Akanji: lo svedese ha triangolato con Toivonen, poi, dal limite dell’area (proprio pochi centimetri fuori), da posizione centrale, ha tirato un tiro altrettanto centrale, che Sommer avrebbe parato perché era in linea, se il suo compagno Akanji non ci avesse messo il piede deviando la palla e fatto mandandola all’incrocio alla destra del portiere. Al 68’ c’è stata l’ammonizione di Xhaka per un fallo sul Claesson, poi un minuto dopo Ekdal ha tentato il tiro dai 25 metri, finito troppo in alto e al 70’ ci ha provato Rodriguez, sempre dalla lunga distanza, ma Olsen ha parato senza problemi. All'ultimo minuto di recupero ecco il fallo di Lang su Olsson, lo svizzero è stato anche espulso, mentre il rigore inizialmente assegnato alla Svezia è stato poi cambiato in calcio di punizione.

Svezia-Svizzera 1-0 | Highlights e tabellino

CLICCA QUI per vedere gli highlights di Svezia-Svizzera del 3 luglio 2018. Qui sotto il tabellino

Svezia-Svizzera 1-0

Marcatore: st 21′ Forsberg

SVEZIA (4-4-2): Olsen; Lustig (36′ st Kraft), Lindelof, Granqvist, Augustinsson; Claesson, Svennson, Ekdal, Forsberg (36′ st M. Olsson); Berg (44′ st Thelin), Toivonen. All. Andersson.

SVIZZERA (4-2-3-1): Sommer; Lang, Djourou, Akanji, Rodriguez; Behrami, Xhaka; Shaqiri, Dzemaili (27′ st Seferovic), Zuber (27′ st Embolo); Drmic. All. Petkovic.

Arbitro: Skomina (SLO)
Ammoniti: Lustig, Behrami, Xhaka
Espulso: Lang

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO