Milan, mercato in uscita: addio a Locatelli, Antonelli e André Silva

Antonelli va all'Empoli, Locatelli al Sassuolo, André Silva all'Atletico Madrid.

Calciomercato Milan in uscita 11 agosto 2018

Mentre Leonardo è a lavoro per definire le trattative con Bakayoko (e, chissà, forse anche per tentare un approccio con Milinkovic-Savic), il Milan ha avuto nelle ultime ore un'intensa attività di calciomercato in uscita. In due giorni salute tre giocatori: Luca Antonelli, Manuel Locatelli e André Silva.

Cominciamo da André Silva che ha già svolto le visite mediche con il Siviglia. Infatti, mentre la squadra è a Madrid per l'amichevole di stasera con il Real, l'ormai ex rossonero è nella stessa nazione, ma solo per accasarsi nella sua nuova squadra.

Un po' più dolorosi, invece, gli altri due addii, anche se, almeno uno dei due potrebbe essere solo un arrivederci. Manuel Locatelli, infatti, al Milan fin da bambino e amico del cuore di Patrick Cutrone, va in prestito al Sassuolo di un altro ex rossonero, Roberto De Zerbi, per 2 milioni di euro con obbligo di riscatto fissato a 10 milioni di euro, più un eventuale bonus di altri 2 milioni a seconda del rendimento, quindi per un costo totale dell'operazione che potrebbe arrivare ai 14 milioni.

Locatelli è sempre stato visto dai tifosi come un possibile punto di riferimento del Milan del futuro, ma con Gattuso in panchina ha trovato troppo poco spazio e con l'arrivo di Bakayoko è stata inevitabile la decisione di andare via. Il suo amico di sempre Cutrone, invece, anche se non è ancora ufficiale, avrebbe rinnovato il contratto fino al 2023.

Luca Antonelli, anche lui da sempre tifoso milanista, ha rescisso il contratto e lo ha annunciato con un messaggio scritto con il cuore sul suo account Instagram:

"Ho appena rescisso il mio contratto con il Milan e ci tenevo a ringraziare il Signor Galliani e Rocco Maiorino per avermi dato la possibilità di vestire la maglia che ho sempre sognato e per la quale ho sempre tifato sin da bambino. Grazie a tutti gli allenatori avuti in questi anni, perché mi hanno fatto crescere come uomo e come calciatore. Grazie a tutti i dottori, i fisioterapisti, i magazzinieri e a tutti i ragazzi di Milanello. Un ringraziamento speciale a tutti i tifosi rossoneri e a tutti i miei compagni di questi anni, persone che rimarranno per me indimenticabili. Un grosso in bocca al lupo al direttore Leonardo e a Paolo Maldini, sono convinto che possano riportare il Milan sul tetto del mondo....FORZA LOTTA VINCERAI NON TI LASCEREMO MAI. Con affetto e stima. LA"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail