Serie B: campionato sospeso, è ancora caos

La decisione dopo la sentenza del Tar su Ternana e Pro Vercelli

Non c’è pace per la Serie B: dopo la sentenza del TAR del Lazio sul ricorso presentato da Pro Vercelli e Ternana, il presidente del Collegio di Garanzia Franco Frattini annuncia la sospensione del campionato cadetto. "ll Tar del Lazio - spiega intervenendo a Radio InBlu - , oltre a sospendere la sentenza, ha sospeso anche il campionato ed è chiaro che se noi dovessimo aspettare la data dell’ordinanza collegiale del nove ottobre vorrebbe dire che fino ad allora la B non si giocherebbe e questo mi pare impossibile. Venerdì 21 il Collegio di Garanzia riesaminerà la questione in una composizione completamente nuova - aggiunge - e si deciderà se la Serie B sarà a 22 o 19 squadre Se dovesse decidersi per la prima ipotesi, lunedì prossimo si deciderà quali saranno le tre squadre, delle sei interessate, che dovranno essere ripescate". Insomma, nonostante si siano giocate già tre giornate del campionato di Serie B, tre squadre potrebbero essere clamorosamente ripescate, portando ad una riprogrammazione totale del calendario.

Un caos senza precedenti, insomma, che evidenzia l’inadeguatezza attuale di chi governa in generale il calcio italiano. Venerdì prossimo, in linea teorica, dovrebbe prendere il via il quarto turno della Serie B con l’anticipo tra Benevento e Salernitana, ma la disputa della partita è a questo punto a forte rischio. Oltre a Ternana e Pro Vercelli, che hanno vinto il ricorso, sono spettatrici interessate altre squadre come Siena, Novara, Catania e Virtus Entella. Si tratta dei cinque club che sperano ancora nei ripescaggi e per questo motivo non hanno ancora fatto il loro debutto nei rispettivi gironi di Serie C.

  • shares
  • Mail