Real Madrid: ufficiale l'esonero di Lopetegui, ma il successore non sarà Conte

La decisione a sorpresa di Florentino Perez

solari real madrid

Ora è ufficiale: Julen Lopetegui non è più l'allenatore del Real Madrid. Lo ha annunciato con un comunicato il club di Florentino Perez, che però dopo una lunga trattativa con Antonio Conte ha deciso di non affidare la panchina all’allenatore italiano. Per almeno due settimane, sarà Santiago Solari a sedere sulla panchina del Real, dopodiché il nome più caldo per la successione sembra essere Roberto Martinez, attuale commissario tecnico del Belgio.

Il Real Madrid esonera Lopetegui: il comunicato

"La Giunta direttiva del Real Madrid - si legge nella lunga nota del club spagnolo - ha deciso di risolvere il contratto di Julen Lopetegui. Questa decisione ha come fine quello di dare una scossa al momento della squadra, quando ancora tutti gli obiettivi stagionali sono raggiungibili. Riteniamo che ci sia una grande disparità tra la qualità della rosa del Real - che ha 8 giocatori candidati al Pallone d'Oro, un evento unico nella storia del club - e i risultati ottenuti. Lopetegui, a cui vanno i ringraziamenti per gli sforzi profusi, sarà sostituito temporaneamente da Santiago Solari, che già da martedì dirigerà gli allenamenti della prima squadra".

Conte-Real Madrid: salta tutto

Sembrava dovesse essere Antonio Conte il prossimo allenatore del Real Madrid, ma proprio quando il contratto da due anni e mezzo era dietro l’angolo, la trattativa si è arenata. Le parti non hanno trovato l’intesa e comunque Florentino Perez ha incontrato l’opposizione di alcuni senatori dello spogliatoio, Sergio Ramos in primis. A quel punto, al patron dei campioni d’Europa non è rimasto che affidare la panchina a Santiago Solari, ex calciatore dell’Inter che avrà due settimane a disposizione per essere tesserato ufficialmente come allenatore della prima squadra.
Tutti i segnali, però, parlano di un Solari tecnico ad interim, poiché il preferito di Florentino Perez sarebbe Roberto Martinez, ct del Belgio che però potrebbe liberarsi tramite una clausola che non prevede il pagamento di penali.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail