Incorreggibile Zamparini: neanche dopo aver schiaffeggiato il Milan riesce a essere felice



Ieri sera il Palermo del vulcanico patron Maurizio Zamparini ha giocato forse la miglior partita di questa stagione avendo la meglio su un Milan apparso quasi come una vittima sacrificale di fronte allo strapotere tattico e fisico dei rosanero. I tifosi saranno sicuramente andati in estasi allo stadio Barbera ma la stessa reazione non l'ha avuta il loro presidente. Non che non sia restato contento della prova dei suoi ma forse proprio la prestazione così scintillante lo ha rattristato al pensiero delle occasioni sprecate fin ora.

E' uno Zamparini quasi abbacchiato quello che stamattina è intervenuto ai microfoni di Radio 1 nel corso della trasmissione "Radio Anch'io Sport" e lui stesso ha spiegato il perché: "E' stata una bella serata. Sono felice ma è chiaro che bisogna fare queste prestazioni anche contro Cagliari, Atalanta, Bologna. La concentrazione con le grandi è più facile da trovare". E infatti se guardiamo il cammino della squadra di Ballardini dopo 14 giornate notiamo che mancano punti pensanti come quelli persi a causa dei due pareggi esterni contro Lecce e Bologna o addirittura ai tre punti lasciati a Torino contro i granata.

Nonostante questa sorta d'amarezza però il presidente dei siciliani è ottimista per il futuro: "Abbiamo degli ottimi giocatori che se la possono giocare con chiunque. Il Palermo quando gioca con grinta è questo. Ballardini è lì da poco e il presidente deve avere la pazienza di aspettare. Dare tranquillità e serenità all'ambiente serve". Parole che sicuramente faranno piacere a tecnico e giocatori abituati a subire le sfuriate del loro presidente piuttosto che a essere coccolati.

Zamparini viene interpellato anche sull'esito del campionato, sul fatto che la vittoria di ieri sera del Palermo abbia in pratica dato il via alla prima vera fuga stagionale dell'Inter, lui non è di questo avviso, non è convinto della bontà dei nerazzurri e si dice sicuro che incapperanno in altre sconfitte. Intanto già domenica prossima il Palermo avrà l'occasione di dimostrare che la vittoria sul Milan abbia segnato una sorta di punto di svolta, i rosanero scenderanno sul terreno del Sant'Elia per sfidare il Cagliari, proprio una di quelle piccole contro le quali Zamparini si aspetta prestazioni di maggior spessore.

  • shares
  • +1
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: