Fiorentina trascurata dalla Rai, la Rai snobbata dalla Fiorentina

Tutto sempre e solo in nome di Sua Maestà Audience. Su sei partite di Champions League i tifosi viola (e gli sportivi in generale) non hanno mai beneficiato del "privilegio" di assistere, sulla televisione di stato, ad un evento in chiaro della Fiorentina nella massima competizione europea. Quando, fino a qualche giorno prima, i dirigenti Rai sembravano finalmente intenzionati a concedere la trasmissione dell'ultimo match del girone tra Steaua Bucarest e Fiorentina, arriva l'ennesimo sgarbo all'utenza viola: niente Fiorentina, preferiamo Juventus-Bate Borisov. Il bello (o il brutto) è ascoltare sovente la frasetta dello spot Rai dove si fa riferimento alla visione della partita principale del mercoledì...

Lo stesso trattamento fu riservato alla Lazio durante l'edizione della Champions League del 2003/04, ma fu Mediaset, proprietaria dei diritti in quell'anno, ad oscurare completamente i capitolini. La società toscana è sul piede di guerra. Ieri, dopo aver concesso interviste alla televisione concorrente ed ai giornali, i tesserati della Fiorentina hanno disertato le postazioni Rai e c'è chi giura che la protesta non finirà qui. I tifosi viola, per sollecitare la Rai, hanno creato un gruppo su Facebook intitolato "Quelli che vogliono almeno una volta la Viola in chiaro in Champions". Non è servito a nulla, il rigore sbagliato da Giovinco frutta più introiti del goal di Gilardino.

  • shares
  • +1
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: