Beckham: il Milan lo presenta a San Siro in diretta TV


Chissà se l'entusiasmo che si respirava a San Siro l'estate scorsa quando fece il suo ingresso in campo, per la pomposa presentazione, il brasiliano Ronaldinho sarà lo stesso che sabato serà potrà annusarsi quando luci e paillettes verranno messe in azione per salutare l'arrivo sui Navigli della star inglese David Beckham. Il laterale inglese vestirà il rossonero per i primi mesi del 2009 e sabato mattina sarà finalmente a Milano con la patinata moglie Victoria Adams: visite mediche e una perlustrazione di Milanello, prima del trasferimento allo stadio in serata dove sarà il protagonista nella Sala Executive dello stadio meneghino.

Alle 19 con diretta TV su Sky Sport 1 e su Milan Channel, il britannico farà così capolino tra i supporters del Diavolo che, sinceramente, in questo periodo sono poco avvezzi ad esaltarsi: dopo il pareggio di ieri contro il Wolfsburg, con serio rischio di sconfitta e primo posto salutato, dopo le ormai arcinote problematiche difensive e dopo il gelido -9 in campionato dai cugini interisti, la tifoseria milanista di certo non andrà in brodo di giuggole per Beckham. Ma tant'è, lo Spice Boy sabato sarà presentato in pompa magna (marketing docet), domenica sera sarà allo stadio per assistere a Milan-Udinese.

Poi andrà in Inghilterra, lunedì, per trascorrere il Natale e s'aggregherà alla squadra dopo una settimana, lunedì 29 per recarsi insieme ai nuovi compagni a Dubai, sede del ritiro invernale del Milan. E' certo che Beckham non risolverà i problemi che stanno attanagliando la squadra in questo periodo, in affanno soprattutto in difesa e incapace di poter schierare il neo-acquisto Thiago Silva perché uno dei posti da extracomunitario lo occupa il semi-sconosciuto Viudez; ma di certo l'arrivo del celebre ex Red Devils e Galacticos farà impennare ulteriormente le vendite di magliette rossonere: ma a un certo punto, cosa importa ciò allo spazientito tifoso milanista?

  • shares
  • +1
  • Mail
39 commenti Aggiorna
Ordina: