Juve, Allegri: "Ronaldo in panchina contro l'Atalanta. Deve essere al top a marzo"

Il tecnico bianconero: "Per una volta guarderemo la partita insieme".

I tifosi della Juventus bergamaschi, ma anche gli atalantini, che aspettavano con ansia di vedere Cristiano Ronaldo allo Stadio Atleti Azzurri d'Italia, dovranno sperare che entri a partita iniziata. È il primo Pallone d'Oro che mette piede a Bergamo da undici anni a questa parte, l'ultimo fu Kakà, ma come dare torto a Massimiliano Allegri che vuole tenerlo un po' a riposo?

Il tecnico bianconero oggi ha detto a Sky Sport:

"Cristiano Ronaldo domani andrà in panchina: per una volta guarderemo la partita assieme. Sono molto contento di quello che sta facendo, come tutti. Quella di quest'anno è stata la sua miglior partenza a livello di gol e a livello di numeri. Abbiamo bisogno che lui sia al top a marzo, quando arriveranno le sfide decisive di Champions: lui dovrà essere decisivo come tutti gli altri. Ma lui ancora di più come è stato negli ultimi anni"

Per il campione portoghese è il primo turno di riposo dopo un avvio di stagione più che buono, ma il suo allenatore sa che il top della forma è richiesto più avanti nella stagione, a marzo, appunto, perché in campionato le cose sono già messe benissimo e sarebbe da pazzi sprecare energie, mentre il difficile arriverà tra tre mesi, nella fase decisiva di Champions League.

La Juventus oggi, giorno di Natale, si è allenata alla Continassa perché domani ci sarà una specie di Boxing Day all'italiana con tutte le partite della 18a giornata in programma dal lunch match (Frosinone-Milan alle 12:30) fino al posticipo serale (Inter-Napoli alle 20:30), mentre cinque partite, tra cui Atalanta-Juventus, cominceranno alle 15 e tre alle 18.

Sul fatto di giocare il 26 dicembre Allegri ha detto:

"Dobbiamo giocare una partita seria, ci sono in palio tre punti, bisogna prepararsi al meglio in un clima diverso dagli altri anni, che però dobbiamo rendere più normale possibile. Domani è importante arrivare bene a livello mentale, altrimenti faremmo un regalo all'Atalanta. Affrontiamo una squadra fisica e aggressiva, che arriva dalla sconfitta di Genova, in campo sempre difficile. Vorranno passare un bel Natale. Per noi è un passaggio importante in campionato, domani serve una bella prestazione per portare via i tre punti che ci servono per continuare il cammino scudetto"

  • shares
  • +1
  • Mail