Stagione finita per Santana: come lo sostituirà Prandelli?


Nel corso della partita di lunedì scorso contro il Bologna, l'esterno offensivo della Fiorentina Mario Alberto Santana si è procurato un brutto infortunio durante uno scontro di gioco: subito intuitasi la gravità del fatto, gli esami del giorno dopo hanno evidenziato una doppia microfrattura a tibia e perone e, pare, interessamento dei legamenti del ginocchio (crociato anteriore?). In queste ore si sta valutando l'eventualità di un intervento chirurgico, tanto più necessario se davvero fossero coinvolti anche i legamenti; in soldoni però sembra che la stagione dell'argentino sia finita, lasciando Prandelli e la Fiorentina con un paio di grattacapi da risolvere.

Ma prima di addentrarci in considerazioni di ordine tattico, sentiamo le parole del procuratore del giocatore che parla dello stato d'animo del laterale viola: "Mario è a pezzi dopo il grave infortunio e dopo che gli esami di ieri non sono riusciti a dare una diagnosi precisa. Il ragazzo però ha passato momenti anche peggiori e sono sicuro che si rialzerà alla grande come ha sempre fatto. L'operazione? Ad oggi sembra molto probabile e questo sicuramente implicherà tempi di recupero lunghi, comunque per capire meglio bisogna aspettare 10 giorni. Certo è che visti anche gli infortuni del passato Mario vuole fare le cose per bene e nel caso fosse indicato l'intervento chirurgico darebbe subito il suo benestare; in ogni caso valuteremo tutto con attenzione insieme alla società viola".

La fortuna non è dote innata di Santana che spesso ha avuto a che fare con acciacchi di vario tipo e proprio questi, forse, ne hanno condizionato una carriera costellata da momenti esaltanti e da pause un po' troppo durature (la cosiddetta discontinuità di rendimento). Non è il caso di questa stagione in cui stava facendo egregiamente un lavoro di elastico tra centrocampo e attacco, mansione che difficilmente potrà svolgere i suoi sostituiti: già, chi sarà il sostituto ideale di Mario Alberto? Ci penserà Prandelli, ma sul web dai tifosi ai giornalisti, dai procuratori agli allenatori, si leggono mille opinioni.

La soluzione più ovvia è quella che vorrebbe Semioli al suo posto: anche contro il Bologna è entrato e ha fornito un ottimo assist a Gilardino per il terzo gol viola. Altri però vedrebbero bene Jovetic anche se il montenegrino fino ad ora a un po' disatteso le aspettative. O ancora Prandelli potrebbe rispolverare il 4-4-2 dando fiducia a Gobbi sulla sinistra. La Fiorentina stava giocando con un collaudato rombo con Santana trequartista, Montolivo e Kuzmanovic dietro di lui e Felipe Melo vertice basso: ecco che allora si potrebbe portare Montolivo più avanti e inserire Donadel a centrocampo. Mille ipotesi, una soluzione: a Prandelli la scelta. E, ovviamente, in bocca al lupo a Santana!

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: