Il Milan pareggia a Glasgow in amichevole, Beckham dichiara amore eterno ai rossoneri


"La mia volontà è quella di restare a Milano e spero che le due società possano trovare un accordo, vorrei davvero finire la mia carriera qui. Non ho parlato personalmente con i Galaxy, ma lo hanno fatto i miei legali esprimendo la mia volontà di rimanere in rossonero. Giocare con il Milan è molto meglio di quanto non avrei mai sperato, è uno dei più grandi club al mondo" parole da milanista convinto dello Spice Boy David Beckham, giocatore da più parti dato per finito (per il sol fatto di giocare, sommerso dai dollari, a Los Angeles) e che il prossimo 11 febbraio farà parte dell'amichevole tra Spagna e Inghilterra (lo riferisce Capello). Ieri ancora in campo con la maglia del Milan, nell'amichevole scozzese del Diavolo contro i Glasgow Rangers.

"Questa per me è stata una serata molto bella, di gran calcio, un modo per rivivere il calcio britannico che per anni ho frequentato" ha detto Beckham a fine gara, partita che ha sorriso forse meno ai "panchinari di lusso" di Ancelotti: Ronaldinho, Inzaghi e Shevchenko hanno giocato la prima parte di gara, quella ha regalato più sbadigli (giusto un palo di Ronaldinho su punizione e un gol sbagliato da Inzaghi su assist proprio del brasiliano), quella a onor del vero anche con Beckham in campo. Nella ripresa ben 4 gol e divertimento assicurato con Pato e Kakà assoluti protagonisti nel 2-2 finale.

In vantaggio i padroni di casa con Beasley su errore di Thiago Silva e Darmian, gli ospiti hanno saputo reagire pareggiando prima con Pato (mezzo assist di Kakà ma carambola sfortunata della difesa scozzese) quindi passando addirittura in vantaggio con Kakà, autore di una bella percussione centrale finalizzata da un destro a fil di palo che non ha lasciato scampo ad Alexander. Sul finire di tempo Papac riesce a incunearsi dalla sinistra e a battere Dida. "Siamo fuori dalla Coppa Italia e pensiamo che queste amichevoli possano essere utili" ha detto Galliani, come dargli torto: Mattioni e Thiago Silva hanno potuto infatti aggiungere chilometri al tachimetro, per loro una forma ancora approssimativa.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: