Firmani lascia la Lazio e va a Dubai


Fabio Firmani da oggi non è più un giocatore della Lazio, la società capitolina lo ha ceduto in prestito all'Al Wasl, club arabo di Dubai. Come ha rivelato lo stesso giocatore la trattativa è stata portata avanti negli ultimi giorni, prima la società lo aveva avvisato che c'era la possibilità di un trasferimento, nel giro di poche ore quella possibilità e diventata certezza e Firmani si è trovato su un aereo alla volta del ricco emirato.

"Per me non è stato facile venire qui. Mi mancheranno tante cose. Ci tengo a fare chiarezza, ma senza fare polemiche, di cui la Lazio non ha affatto bisogno". In pratica il giocatore è stato scaricato dalla sua vecchia società come si evince dalle sue stesse parole:

"Per l'ennesima volta la Lazio mi ha chiamato in sede per chiedermi di andare via. Certo ci può stare, non lo critico, anche se rimango convinto che le mie caratteristiche, come la fame e la grinta, potessero far comodo. Ma se il mister pensa di poterne fare a meno, è un suo diritto. La società mi ha chiamato per dirmi che c'era una possibilità di andar via, e che qui non avrei trovato posto. E se mi si dici che non servo, io non posso mettere la mia dignità sotto le scarpe. A chi dice che sono un mercenario, poi, rispondo che i soldi che vengo a prendere qui sono quelli che si guadagnano normalmente alla Lazio".


Firmani porta ancora la Lazio nel cuore e promette che dal suo nuovo paese seguirà tutte le partite della sua ex squadra. La sua permanenza a Dubai sarà di quattro mesi passati i quali il giocatore tornerà a Roma con l'obbiettivo di riconquistare una maglia da titolare. Quest'anno purtroppo non ha disputato nemmeno un minuto ritrovandosi, in pratica, ai margini della rosa di Delio Rossi. Il centrocampista è uno dei più amati dalla curva e assicura ai suoi tifosi che questo non è un addio, ma un semplice arrivederci.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: