Catania - Juve 1-2: Poulsen allo scadere, delusione etnea in superiorità numerica per 80 minuti


La Juve vince all'ultimo minuto la difficile sfida del Massimino, dove i padroni di casa del Catania stanno costruendo la propria salvezza in questa stagione: in 10 uomini per più di 80 minuti a causa dell'espulsione di Iaquinta (doppio giallo in un minuto), i bianconeri hanno rischiato di perdere per la terza volta di fila, salvo raccogliere l'insperato bottino pieno a tempo scaduto grazie alla zampata sotto misura di Poulsen, subentrato a pochi minuti dalla fine a Tiago. Bianconeri in vantaggio proprio con Iaquinta all'11°, sono stati raggiunti da Morimoto a inizio ripresa: un grande Buffon, il mai domo Amauri e l'errore di Terlizzi in occasione del secondo gol hanno consentito alla Vecchia Signora di tornare alla vittoria e al secondo posto in classifica (Fotogallery - Video).

Del Piero e Trezeguet in panchina, Ranieri consegna le chiavi dell'attacco ad Amauri e Iaquinta, si rivede Camoranesi a destra e Tiago al centro del campo, la difesa è l'unica possibile coi soliti Mellberg e Legrottaglie avanti al rientrante Buffon. Zenga si fida dei due piccoletti Mascara e Morimoto in avanti, Baiocco e Plasmati in mediana, i neo-acquisti Capuano (addirittura capitano) e Potenza sulle corsie esterne come terzini. Partono bene i padroni di casa che cercano di passare subito in vantaggio: ci va vicino Stovini che manda a lato da due passi, quindi Morimoto si fa ribattere la conclusione da un reattivo Buffon in uscita.

All'11° la svolta: punizione dalla destra per fallo di Stovini su Iaquinta, cross di Camoranesi e incornata vincente proprio di Iaquinta che per festeggiare si sfila la maglia. E dopo un minuto lo stesso attaccante calabrese combina la frittata: entrata decisa su Potenza e secondo giallo; Morganti non ha dubbi ed estrae il secondo cartellino giallo, forse un po' severo ma sicuramente biasimabile la condotta estremamente ingenua di Iaquinta. Il Catania ringrazia e riparte a testa bassa ma sul colpo di testa di Potenza Buffon compie un miracolo dei suoi e stesso copione su Martinez, entrato al posto dell'acciaccato Capuano. La Juve è compatta, rischia il secondo gol con Amauri, tira il fiato nell'intervallo.

E dopo pochi minuti dal nuovo ingresso in campo è subito 1-1: Mascara anticipa di testa Grygera e chiama Buffon all'intervento, il portierone è incerto sulla respinta e Morimoto tutto solo sigla in tap-in il terzo gol stagionale dopo i due alla Roma. La Juve accusa il colpo, Ranieri inserisce Marchionni per Camoranesi (positivo il suo rientro), gli etnei sfiora il sorpasso con Baiocco che colpisce l'incrocio dei pali. Juve stanca, Marchionni rischia il rigore per fallo di mano abbastanza netto in area, Buffon mette l'ennesima pezza su Morimoto; entra Poulsen per Tiago, Terlizzi per Potenza, il finale è di marca bianconera grazie all'indomito Amauri.

Il brasiliano protegge mille palloni, fa reparto da solo, cerca il gol, Nedved lo supporta bene, il fiato è tutto per gli juventini: Poulsen di testa sfiora il gol, alla fine riesce a realizzarlo. Calcio d'angolo dalla sinistra, torre di Amauri, svirgolata incredibile di Terlizzi e il danese, tutto solo, batte Bizzarri da due passi. Delusione Catania, gioia Juve: l'Inter allunga, ma non guadagna punti sui bianconeri che rimangono aggrappati al discorso scudetto.

Tabellino e pagelle

CATANIA-JUVENTUS 1-2 (0-1)
MARCATORI: Iaquinta (J) all'11' p.t., Morimoto (C) al 6', Poulsen (J) al 46' s.t.
CATANIA: Bizzarri 6; Potenza 6 (35' s.t. Terlizzi 4), Silvestre 5.5, Stovini 5.5, Capuano 6 (33' p.t. Martinez 5.5); Izco 5 (25' s.t. Carboni 5.5), Baiocco 7, Biagianti 6.5, Tedesco 6.5; Mascara 6.5, Morimoto 7. (Kosicky, Paolucci, Silvestri, Spinesi). All. Zenga
JUVENTUS: Buffon 7; Grygera 5, Legrottaglie 6, Mellberg 5.5, Molinaro 6; Camoranesi 6 (6' s.t. Marchionni 5.5), Sissoko 6.5, Tiago 6 (38' s.t. Poulsen 6.5), Nedved 7; Iaquinta 6, Amauri 8. (Manninger, Ariaudo, Giovinco, Del Piero, Trezeguet). All. Ranieri
ARBITRO: Morganti.
NOTE: spettatori 20.000 circa. Espulso al 13' p.t. Iaquinta (J) per doppia ammonizione. Ammoniti Amauri, Stovini, Legrottaglie, Silvestre, Sissoko, Tedesco. Recupero: 2' p.t., 3' s.t.


Le migliori foto di Catania-Juve

Le migliori foto di Catania-Juve


Le migliori foto di Catania-Juve
Le migliori foto di Catania-Juve
Le migliori foto di Catania-Juve
Le migliori foto di Catania-Juve
Le migliori foto di Catania-Juve
Le migliori foto di Catania-Juve
Le migliori foto di Catania-Juve
Le migliori foto di Catania-Juve
Le migliori foto di Catania-Juve
Le migliori foto di Catania-Juve
Le migliori foto di Catania-Juve
Le migliori foto di Catania-Juve
Le migliori foto di Catania-Juve
Le migliori foto di Catania-Juve
Le migliori foto di Catania-Juve

Foto via

: juventus.com | tuttosport.com | alice.it

  • shares
  • Mail
36 commenti Aggiorna
Ordina: