Mantova: dimissioni di Costacurta, ecco Somma


Non era iniziata male l'avventura di Alessandro "Billy" Costacurta sulla panchina del Mantova: all'esordio come allenatore professionista, l'ex difensore del Milan dopo una sconfitta a Rimini aveva infilato tre vittorie consecutive. Da allora però il giocattolo si è inceppato e i virgiliani si sono fatti pericolosamente risucchiare in classifica; una vittoria (a Frosinone), quattro pareggi e cinque sconfitte che piazzano la squadra lombarda a soli 4 punti dalla zona play-out, a ben 9 dai playoff.

Non abbastanza per il presidente Fabrizio Lori che tre mesi e mezzo fa aveva già dato il benservito a Giuseppe Brucato all'indomani della sconfitta casalinga contro il Parma. Costacurta, pare, sia stato indotto alle dimissioni facendo leva sulle sue dichiarazioni di un paio di settimane fa (dopo il pesante 2-5 al Martelli contro il Livorno): "Avevo pensato di lasciare ma poi ho scelto di rimanere. Questa squadra è attrezzata per fare bene e quello del Mantova è l'ambiente migliore per fare l'allenatore". Dopo il ko di Vicenza, però, i suoi pensieri sono stati messi in atto, stamani le dimissioni.

Ieri Lori ha contattato Mario Somma, ex Empoli che in questa stagione era stato già accostato alla Salernitana (che aveva poi optato per il già esonerato Mutti al posto di Castori); via dagli studi televisivi di 90° minuto di B, il tecnico laziale dovrebbe in queste ore diventare ufficialmente l'allenatore del Mantova. Tre partite in casa nei prossimi quattro impegni, una trasferta ad Ascoli: l'imperativo è fare almeno 10 punti, perché i virgiliani ancora credono in un discorso play-off. Per Costacurta amaro debutto.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: