Siena: lavori in corso


Nella cittadina del palio si sta già lavorando alla squadra del prossimo anno. Gli scandali che hanno investito il calcio e in parte anche il Siena non hanno fermato il vulcanico De Luca che si sta dando da fare per allestire una rosa competitiva per affrontare un altro campionato di serie A. Cosa prometterà ai tifosi quest'anno? Qualche mese fa si parlava di coppa UEFA. A prescindere da questi altisonanti proclami proviamo a fare il punto della situazione con quanto successo fino ad oggi.

Già qualche settimana fa era stato annunciato l'allenatore che prenderà il posto del contestatissimo De Canio. Si tratta di Beretta che si è detto subito entusiasta di cominciare questa nuova avventura. Il tecnico viene da un'ottima stagione con il Parma che ha riscattato in parte il suo esordio nella massima serie dell'anno prima alla guida del Chievo. Ricordiamo che fu esonerato a tre giornate dalla fine con la squadra sull'orlo della retrocessione, i clivensi furono affidati all'ex calciatore D'Angelo che riuscì nella miracolosa salvezza. Anche se alla luce delle notizie riguardanti le intercettazioni del campionato 2004/05 tutti questi dati vanno presi con la dovuta prudenza.

Il primo problema da affrontare era quello del portiere. Mirante infatti ritornerà a Torino e Fortin, l'ultima bandiera di questa squadra, è in scadenza di contratto e non sembra essere in aria di rinnovo dopo quattro stagioni passate all'ombra della torre del Mangia. Già acquistato Pavarini, contratto biennale per lui, si deve trovare un secondo da poter affiancare all'ex reggino. Sono tre i nomi che circolano con maggiore insistenza. Il primo e più probabile è Sorrentino attualmente all'AEK Atene, si pensa poi anche ad un ritorno di Manninger, Pagliuca infine sarebbe l'ipotesi più suggestiva.

Per quanto riguarda il reparto di centrocampo sono stati confermati D'Aversa e Gastaldello, Paro tornerà alla Juve, ed è stato acquistato dal Catania Ezio Brevi. Il centrocampista, anche ex Genoa e Ternana, ha firmato un contratto annuale. Ovviamente sono tante ancora le questioni in sospeso, di prioritaria importanza la risoluzione dela comproprietà di Alberto, a metà con l'Udinese per ora. Il brasiliano si è dimostrato molto importante per la squadra in questi anni e il Siena farà di tutto per riuscire ad aggiudicarsi l'altra metà del cartellino.

In attacco si sta lavorando per la riconferma di Bogdani, se si riuscisse a raggiungere l'accordo con l'albanese il reparto sarebbe al completo. E' di oggi infatti la notizia che anche Mario Frick vestirà la maglia bianconera dopo essersi svincolato dalla retrocessa Ternana. A completare il reparto ci sarà naturalmente Enrico Chiesa che nonostante la sua età resta sempre un giocatore molto importante, soprattutto per una piccola squadra come il Siena.

Ma è dal fronte societario che arriva la notizia più curiosa. In questi ultimi giorni i tifosi sono in fermento dopo la dichiarazione del presidente De Luca di voler spostare la sede sociale del Siena a Napoli. Non sono ancora chiare le motivazioni che portano a questa clamorosa affermazioni ma in città già si è corsi ai ripari. I tifosi hanno infatti chiesto alle autorità locali di vigilare su questa faccenda, probabilmente questa è solo una trovata ad effetto dell'imprevedibile patron napoletano ma voci di corridoio suggeriscono che in realtà la vera novità riguarderebbe l'idea di un Siena in vendita. Vedremo se i tifosi e De Luca riusciranno a ricucire l'ennesimo strappo creatosi, in questa storia d'amore sempre tormentatissima.

  • shares
  • +1
  • Mail