Clamoroso: il Chelsea esonera Scolari


Felipe Scolari non è più l'allenatore del Chelsea: due giorno dopo lo 0-0 casalingo contro l'Hull City, Abramovich decide di far saltare il quarto allenatore della sua gestione e affida temporaneamente la panchina al secondo Ray Wilkins. Molto esaustivo in merito il comunicato ufficiale del club londinese che spiega i motivi del divorzio inatteso: "Felipe ha portato molte cose positive al club da quando si è unito a noi e ci dispiace che tutto sia finito così presto. Purtroppo gioco e risultati sono andati deteriorandosi nel momento chiave della stagione e per rimanere in corsa su tutti i fronti in cui stiamo competendo abbiamo ritenuto che l'unica possibilità era di fare questo cambio, ora. Speriamo di aver un nuovo manager nel minor tempo possibile".

Campione del mondo col Brasile nel 2002 e sei anni positivi spesi sulla panchina del Portogallo (un secondo posto all'Europeo e un quarto al Mondiale tedesco), il tecnico brasiliano in 36 gare ufficiali dei Blues con lui alla guida ne ha vinte 20, pareggiate 11 e perse 5, non riuscendo mai a battere una fra Liverpool, Manchester United e Arsenal. Non ha mai saputo tenere a bada lo spogliatoio, pur avendo da sempre sostenuto che il mercato estivo non rispettava le sue volontà (solo Deco è arrivato a Stamford Bridge per suo volere, Bosingwa a dispetto di quanto possa pensarsi era stato comprato prima).

Chi al posto di Scolari ora? Contro la Juventus fra due settimane al 90% ci sarà Wilkins, ma la dirigenza dei londinesi lavora in queste ore per trovare una soluzione definitiva: Zola e Clarke, il duo ora al West Ham ma che da giocatori hanno fatto innamorare Stamford Bridge, sarebbero in pole-position se non fosse che gli Hammers hanno dichiarato l'incedibilità dei due. Si parla anche di Mancini ma il suo procuratore De Giorgis nega contatti tra il suo assistito e il Chelsea. In Inghilterra allora si prova ad ipotizzare: Frank Rijkaard e l'incredibile ex Avram Grant sono probabilmente i papabili più accreditati, anche se le agenzie di scommesse azzardano anche i nomi di Hiddink, Deschamps, Klinsmann, Mourinho, Eriksson, Ancelotti e Capello (solo il francese è svincolato al momento). Nei prossimi giorni ne sapremo di più.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: