Rosina ancora nei guai a causa del suo sito


Alessandro Rosina si trova ancora una volta in grave imbarazzo a causa del suo sito ufficiale. Negli scorsi giorni ha fatto molto scalpore un articolo in cui veniva offeso direttamente Cairo che per l'occasione viene definito una maschera carnevalesca. In particolare in un pezzo dedicato alle ultime vicende relative all'ormai famoso Ciuccariello si può o meglio si poteva, dal momento che l'articolo incriminato è stato rimosso, leggere: "Ora che Mister X ha un nome e cognome, la città di Torino ha una maschera in meno per il Carnevale: ci restano Cairo e Gianduja che non sono poi così male".

Ovviamente non è il fantasista granata l'autore di questa battuta, bensì uno dei ragazzi che curano la sua pagina ufficiale. L'episodio ha colto di sorpresa sia Rosina che il fratello procuratore che subito hanno spiegato di non essere a conoscenza di quanto pubblicato. L'attaccante ha dovuto anche porgere le scuse al suo presidente con una telefonata e l'incidente diplomatico sembra per il momento essere stato evitato.

Due anni fa accadde un altro episodio simile, dopo la partita persa per 2-0 contro la Lazio sul sito di Rosina apparvero le pagelle dei giocatori del Torino con tanto di commenti velenosi sulla loro prestazione. "Il peggiore in assoluto, togliendo a Pancaro il premio super pippone della giornata", questa la valutazione di Barone oppure "Manda Zaccheroni a quel paese quando sul 2-0 gli dice di continuare a riscaldarsi. E fa la cosa migliore della sua giornata" riferito a Stellone. Il tenore era più o meno questo, l'unico a salvarsi era, manco a dirlo, Alessandro Rosina.

Anche in quella circostanza fu subito dichiarata l'estraneità del calciatore e seguirono le scuse ufficiali, Zaccheroni optò comunque per un turno di meditazione in tribuna. Adesso non dovrebbe succedere niente di tutto ciò, però resta aperta una questione: è vero che il tempo libero a disposizione di un calciatore non è molto, può capitare che ci si affidi a terzi per la gestione di una homepage, non sarebbe meglio però che i curatori siano un po' più fidati in assenza della possibilità di un controllo personale prima della pubblicazione?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: