Cinque anni senza tifosi ospiti per le partite tra Ajax e Feyenoord


È drastica la decisione presa dalla KNVB, la lega calcio olandese, in accordo con i comuni di Amsterdam e Rotterdam: la classica del calcio dei Paesi Bassi, Ajax - Feyenoord, per cinque anni sarà riservata solo ai tifosi di casa, gli ospiti non potranno essere presenti. La decisione è stata presa dopo gli incidenti avvenuti nell'ultimo turno di campionato, una consuetudine per questa partita che si ripete da sempre, la rivalità fra i due club è infatti antichissima.

Domenica scorsa la polizia di Amsterdam ha arrestato trenta tifosi protagonisti di un fitto lancio di bottiglie nel corso della partita vinta dalla squadra di Marco Van Basten per 2-0, al seguito di questi fatti di cronaca la lega e le autorità cittadine si sono incontrate e hanno preso questa decisione, il divieto di trasferta di cinque anni potrà essere rivisto soltanto fra due anni quando si valuterà se ammorbidire la sanzione o confermarla.

"Può sembrare eccessivo, ma avevamo avvertito i tifosi in anticipo che ormai ne avevamo abbastanza. Gli sforzi delle due squadre e delle autorità non sono stati sufficienti a ottenere la calma negli ultimi incontri. Noi sindaci, le due società e la lega crediamo che questo periodo di "raffreddamento" sia necessario", queste sono le parole di un deluso Job Cohen, sindaco della capitale olandese.

È utile ricordare un episodio che è stato forse il culmine di questa antica rivalità, nel marzo del 1997 un tifoso dei lancieri trovò la morte in uno scontro tra tifoserie avvenuto a Beverwijk, una piccola città non lontana da Amsterdam dove i supporter si erano dati appuntamento per evitare il fitto dispiegamento di forze messo in piedi nei dintorni dello stadio. Questo è forse il fatto più grave, ma negli anni gli scontri sono stati praticamente un costante di ogni sfida tra le due squadre.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: