Napoli-Genoa: azzurri alla ricerca di una vittoria scacciacrisi, liguri al San Paolo per continuare il sogno Champions


Delle due squadre solo il Genoa ha confermato le buone impressioni di inizio stagione. Il Napoli si è perso strada facendo dopo una prima parte di campionato che aveva fatto sognare i tifosi partenopei. Colpa della preparazione estiva anticipata che sta debilitando il fisico dei giocatori in quest'ultimo scorcio di stagione, afferma qualcuno; colpa di un impostazione tattica che alla lunga si è rivelata prevedibile per le squadre avversarie, direbbe qualcun altro. Qualcosa si è rotto negli ingranaggi di Reja e la gara contro il Genoa cade a pennello per cominciare la risalita. (Bilancio precedenti)

Il Genoa, un gruppo che sta andando molto al di là delle più rosee previsioni per merito di investimenti mirati, del lavoro di tecnico sagace e dei goal di un cecchino come Milito, cercherà di mettere i bastoni tra le ruote al Napoli. Il rocambolesco pareggio di domenica scorsa contro la Fiorentina ha smorzato appena appena gli entusiasmi di una piazza che ora ha tutto il diritto di sognare in grande. Nulla vieta ai rossoblu di puntare ad un quarto posto (distante solo un punto) che saprebbe di miracoloso.

Bilancio precedenti: Sarà il 37esimo confronto in serie A tra le due formazioni: il Napoli ha vinto in 17 occasioni, mentre il Genoa per 6 volte ha avuto la meglio. 13 sono stati i pareggi. Il match della scorsa stagione al San Paolo lo vinse il Genoa per 2 a 1 (12’ aut. Cannavaro (N), 54’ rig. Domizzi (N), 91’ Sculli allo scadere, in uno stadio a porte chiuse. Il confronto tra i due allenatori: nelle 5 partite in cui Edoardo Reja ha incontrato Gian Piero Gasperini, non ha mai vinto. L'allenatore dei liguri ha ottenuto 3 vittorie mentre le altre 2 partite sono terminate con il risultato di parità. Quote scommesse della partita: BWIN - Napoli 2.10 - X 2,95 - Genoa 3,50.

L'opinione di Gasperini sul match (il Napoli è in silenzio stampa):

"Sarà una partita impegnativa ma dovremmo tramutare il nervosismo e il rammarico per quanto accaduto domenica in un senso positivo. Per noi questa partita avrà risvolti importanti, non voglio dire decisivi ma sicuramente importanti. Le ultime partite ci hanno dato fiducia, però arriviamo dalle gare contro Roma e Fiorentina con un punto solo, al di là dei complimenti. La Champions è un traguardo molto difficile da raggiungere, ma questa squadra non è una novità, ha sempre giocato per il massimo del risultato, non c'è bisogno di ribadirlo, lo abbiamo sempre fatto. Il presidente ha parlato di premio Champions? Siamo quasi tentati di metterlo noi..."

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: