Arsenal - Roma 1-0: Van Persie di rigore e poco più, i giallorossi sperano nel ritorno


I gunners vincono meritatamente l'andata all'Emirates, ma non vanno oltre l'1-0, la Roma incerottata di Londra soffre molto puntando a contenere il passivo con successo, poteva andare molto peggio. A decidere è un calcio di rigore trasformato da Van Persie, ma sulla sponda romanista sperano che si rivelino decisivi più gli errori in fase di conclusione dell'Arsenal nel bilancio del doppio confronto. Certo è che perdere fa male, soprattutto contro un Arsenal privo di gente come Fabregas, Walcott ed Adebayor. (Foto - Video)

I primi 15 minuti sono un incubo per gli uomini di Spalletti: Ebouè, Bendtner e Nasri offrono un ottimo sostegno alla boa centrale Van Persie, per di più dotata della consueta mobilità, la linea difensiva composta da Riise, Motta, Mexes e Loria regge a fatica con De Rossi costretto agli straordinari per anticipare la punta olandese quando è pronto per concludere a rete.

La Roma esce indenne dalla sfuriata dell'11 di Wenger e si propongono in avanti, per di più con tiri che finisco al lato, ma che mettono in apprensione i tifosi inglesi e fanno respirare la difesa. Quando la gara sembra essere rientrata nei binari dell'equilibrio arriva l'episodio che deciderà il risultato finale.

Van Persie entra in area, Mexes lo stende e l'olandese non si fa pregare spiazzando Doni dal dischetto. 1 a 0. Prima che l'arbitro mandi tutti negli spogliatoi De Rossi rimedia un giallo che lo costringerà a saltare il ritorno all'Olimpico fra 15 giorni, è un doppio colpo che rischia di pesare.

La ripresa che dovrebbe segnare il riscatto dei giallorossi è in realtà un altro monologo dei gunners, almeno fino a quando, dopo aver rischiato di vedere il passivo crescere, Spalletti inserisce Pizarro per Brighi puntando sulla manovra dopo che il pressing e l'intensità non hanno dato frutti. Prima della mossa del tecnico romanista i giallorossi devono ringraziare l'errore madornale di Bendtner e i riflessi di Doni sull'inserimento di Diaby.

Totti fa quello che può, ma la condizione non lo sostiene, così come Baptista che nella sua gara da ex è evanescente. Loria dopo una partita di sofferenza rischia di fare la classica frittata, ma Song non ne approfitta. Prima del termine arriva il brivido più importante per la porta difesa da Almunia: un tiro di Riise che il portiere spagnolo devia in corner. L'ingresso di Vucinic non cambia il destino di una partita che poteva finire molto peggio per i giallorossi che era sperano nell'impresa all'Olimpico, con un altro piglio e magari anche con un altro Totti.


La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0

La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0

La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Roma 1-0

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: