Ajax - Fiorentina 1-1: non basta Gilardino, viola beffati nel finale


La Fiorentina abbandona la Coppa Uefa dopo aver disputato una gran partita all'Amsterdam ArenA. Gli uomini di Prandelli hanno dominato l'Ajax per gran parte della partita, la loro unica colpa è stata quella di non riuscire a realizzare il gol della sicurezza sprecando un'infinità di occasioni. La beffa è arrivata a due minuti dalla fine, quando un'incredibile dormita difensiva permette a Leonardo di pareggiare il gol di Alberto Gilardino condannando i viola ad abbandonare l'Europa. (Video)

Che Cesare Prandelli avesse motivato bene i suoi ragazzi lo si sapeva, durante tutta la settimana si era avvertita la sensazione di una squadra determinata a fare bene dopo l'1-0 subito in casa. Forse è per questo che Marco Van Basten vara una formazione più prudente del solito rinunciando al tridente d'attacco. Nel corso del primo tempo i lancieri di Amsterdam sono letteralmente bombardati da Mutu e compagni e soltanto l'imprecisione e la sfortuna fanno sì che il risultato non si sblocchi.

Ci provano, senza successo, Semioli e Mutu nei primi minuti dell'incontro. Poi ancora il rumeno e Gilardino con Vermeer che fa quel che può per resistere agli attacchi. L'Ajax non sembra in grado di reagire, manovra molto a centrocampo senza però riuscire ad arrivare dalle parti di Frey, Suarez è troppo isolato in avanti per mettere paura a Gamberini e Kroldrup. L'uruguayano ci prova anche ad inizio ripresa ma sulla sua strada trova il sempre attento portiere francese.

Anche nel secondo tempo i viola fanno i conti con la sfortuna, prima c'è il palo di Gamberini, successivamente Mutu vede ribattere una sua conclusione a colpo sicuro da un difensore olandese. Sembra proprio che la porta sia stregata quando Gilardino, servito dal suo compagno di reparto con un assist spalle alla porta, centra la porta con una gran botta che si infila sotto la traversa, è il 16° e finalmente le cose sembrano andare meglio.

A questo punto, dopo aver preso ceffoni per un'ora, la squadra di Marco Van Basten si risveglia. Il tecnico inserisce la terza punta e i suoi ragazzi prendono fiducia, la Fiorentina inizia a soffrire ma regge e, anche a causa della stanchezza per lo sforzo prodotto fino al gol, perde qualche metro. Quando alla fine di novanta minuti ne mancano solo due arriva la cocente delusione: un rimpallo favorisce Leonardo, la difesa lo sta a guardare e Frey è battuto.

Nelle ultime battute di gioco ci sarebbe anche il tempo per andare di nuovo in gol, Melo e Kroldrup pasticciano davanti a Vermeer e lo stesso centrocampista brasiliano chiede inutilmente un calcio di rigore. Purtroppo però i tre minuti di recupero concessi dall'arbitro passano in fretta e inesorabile arriva il fischio finale che condanna la Fiorentina. La squadra di Cesare Prandelli ai punti ha dominato l'Ajax ma paga l'approccio sbagliato della partita d'andata e gli errori in fase di realizzazione di stasera. La sfortuna ha fatto il resto.

Tabellino

AJAX-FIORENTINA 1-1 (0-0)
MARCATORI: Gilardino (F) al 16', Leonardo al 43' s.t.
AJAX: Vermeer; Van der Wield, Oleguer, Vertonghen, Vermaelen; Gabri (dal 24' s.t. Anita), Lindgren (dal 25' s.t. Leonardo), Ehno; Sulejmani (dal 46' s.t. Alderweireld), Emanuelson; Suarez. All.: Van Basten.
FIORENTINA: Frey; Zauri (dal 44' s.t. Jovetic), Gamberini, Kroldrup, Pasqual; Donadel (dal 27' s.t. Almiron), Felipe Melo, Montolivo; Semioli (dal 23' s.t. Jorgensen), Mutu, Gilardino. All.: Prandelli.
ARBITRO: Johannesson (Svezia)
NOTE: ammoniti Enho, Donadel, Lindgren, Zauri per gioco falloso; Mutu per comportamento non regolamentare; angoli 7-8. Recupero: 1' e 3'.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: