Così parlò Spalletti: "Mourinho? Ha fatto vedere che ha perso serenità e sicurezza"

L'arcinota, e che ormai ha stufato, sparata di metà settimana di Mourinho continua a far parlare di sé; tutti si arrogano il diritto di dire la propria sull'accaduto e spesso molti lo fanno loro malgrado, interpellati dai giornalisti sulla vicenda. Ma tra le miriadi di opinioni e di cose dette in merito, la più importante e attesa, dopo aver sentito e letto il pensiero di Juve e Milan, era quella di Luciano Spaletti, che mercoledì aveva detto di pronunciarsi in occasione della conferenza stampa pre-Udinese: alla vigilia del suo 50esimo compleanno, il tecnico romanista non ha potuto esimersi dal rispondere alle curiose domande che lo interrogavano su come avesse preso il preciso attacco del collega portoghese.

"Sono rimasto sorpreso dalle parole di Mourinho: nel dopo-partita mi ha fatto i complimenti e mi ha augurato di andare avanti in Champions, e dopo 24 ore ecco una gufata pazzesca Zero titoli? Io so che se non arrivo quarto avrò fallito a livello professionale, però lui ha fatto vedere di avere perso serenità e sicurezza. Devo dire comunque che ha dato un’idea ai miei figli, che son venuti e per il mio compleanno mi hanno scritto sulla torta: auguri babbo, zero titoli quest’anno. Io in TV per denaro? Lo sa anche lui di avere detto una sciocchezza grossa, ora non mi sembra il caso di fare querele, se mi vuole telefonare così mi fa gli auguri... Perché quelli dell’altro giorno non mi sono piaciuti granché".

Sulla faccenda degli arbitri, per cui secondo Mourinho Marino potrebbe pure schierare la Primavera domani all'Olimpico, tanto si fischia sempre nella stessa direzione:

"Quella è stata una grande offesa alla classe arbitrale, ha praticamente detto che gli arbitri vanno a seconda del vento. E’ un’accusa precisa a cui già qualcuno ha risposto, è stato deferito per quella bruttissima frase"

  • shares
  • +1
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: