Borrelli, consegnata la relazione: "Il calcio può guarire"



Il capo dell'Ufficio indagini della FIGC, ha oggi portato a termine il suo compito consegnando la relazione al procuratore federale Stefano Palizzi. Dalle prime parole rilasciate emerge un certo ottimismo:


"Mi è bastato poco per rendermi conto della complessità e della bellezza di questo gioco e anche dell'imprevedibilità che deve rimanere tale. Il mondo del calcio non è malato alla radice ma in certe ramificazioni e può guarire."


"Abbiamo cercato di basarci sulle audizioni fatte dai pm partenopei e sulle nostre dove c'erano discrepanze le abbiamo evidenziate, così come abbiamo evidenziato le concordanze. Dove c'erano lacune abbiamo cercato di riempirle anche attraverso il buon senso."

Nessun pentito, nessuno che abbia recitato il mea culpa ad alta voce, solo qualche piccola ammissione tirata fuori con le pinze. Gli elementi raccolti sono molti e minuziosamente descritti nelle 180 pagine di relazione. Tra il 27 ed il 28 il processo davanti alla Caf, poi, si vedrà...

  • shares
  • +1
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: